Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

Buricchi va verso la beatificazione Da dietro il bancone parlava di Dio

Aperta l’inchiesta per fare diventare beato il tabaccaio di Prato, uomo semplice e straordinario. Proclamato l’editto, la diocesi invita a farsi avanti chi ha ricevuto grazie dalla sua intercessione

21 giu 2022

Il santo del bar accanto. Una vita straordinaria nell’ordinarietà apparente di un’attività dietro il bancone della sua tabaccheria in piazza del Comune. "Sono riuscito a trasformare il mio bar in un eremitaggio, ove ogni giorno entrano centinaia di persone. Quando sono arrivato a capire che quella non era più una bottega, ma una vera capanna da eremita, ho iniziato a percepire la grandezza della fede e a vedere fra i clienti tanti poveri ciechi, inquieti e spesso cattivi, provando il forte desiderio di aprire quegli occhi". Quando tre degli avventori cominciano a seguire il tabaccaio Renzo Buricchi (1913-1983) si apre un percorso coinvolgente che dall’osservazione della natura, secondo quanto appreso dalla testimonianza di Francesco d’Assisi, e della lettura del Vangelo, li porta sempre con altri amici, davanti agli ospedali, a pregare per la guarigione dei malati. L’8 ottobre 2022 si svolgerà la prima sessione dell’inchiesta diocesana della beatificazione e canonizzazione del servo di Dio Renzo Pietro Buricchi. Lo ha annunciato il cancelliere della curia pratese don Vincent Souly, con una lettura pubblica nella messia presieduta domenica in cattedrale dal vescovo Giovanni Nerbini, presente il postulatore della cusa don Alessandro Andreini, i parenti e gli amici che hanno fatto con Buricchi i ’piccoli cerchi, gruppi di preghiera guidati dal tabaccaio. Per Nerbini Buricchi "è stato un personaggio davvero straordinario nella sua assoluta semplicità e ordinarietà di vita che ha segnato profondamente, attraverso il suo stile e la sua preghiera, quanti lo hanno incontrato, anche occasionalmente, al punto che, a molti anni di distanza dalla sua morte, il suo ricordo non solo non si è attenuato in chi lo ha conosciuto e frequentato ma è andato crescendo, arrivando a toccare le persone lontane del tempo e nello spazio della sua vicenda umana e cristiana". Don Alessandro Andreini, postulatore della causa di beatificazione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?