Prato, 19 luglio 2017 - Un mare di fiori, palloncini con le dediche dei compagni di scuola, tanto amore e un abbraccio ideale di tutta la città alla famiglia Pastacaldi. Erano davvero tanti i pratesi - amici, parenti, ma anche solo chi è rimasto toccato da questa straziante vicenda - che questa mattina hanno partecipato al funerale della piccola Linda, 8 anni, morta nell'incidente di sabato scorso sulla bretella Lucca-Viareggio, nei pressi di Massarosa.

La piccola Linda era in auto insieme alla mamma Veronica. La dinamica dello scontro è tutta da accertare con precisione; per adesso si sa che la Procura di Lucca ha indagato il 35enne che guidava il Renault Kangoo che ha tamponato la Mini dove si trovavano mamma e figlia.

Questa mattina, però, i pensieri erano solo per lei, piccolo angelo volato in Cielo. La chiesa di San Giuseppe, in viale Montegrappa, era stracolma di gente, di fiori, di messaggi. Ed è stata anche suonata una canzone di Tiziano Ferro: mamma e figlia stavano andando proprio al concerto del cantante quando si è verificato l'incidente. E proprio Tiziano Ferro ha mandato un messaggio di cordoglio alla famiglia. "A voi e a Linda vanno oggi le mie preghiere", ha scritto il cantante, mentre in chiesa è stata cantata "Potremmo ritornare" del cantante laziale. Il parroco don Alessandro Nucci ha letto una lettera scritta dalla mamma, Veronica. Al funerale era presente anche il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Maria Ferri.

Durante la cerimonia il babbo Maurizio Pastacaldi, pescatore professionista, membro di una famiglia conosciutissima e stimata a Prato, e la mamma Veronica Ceri erano insieme in un dolore pieno di compostezza e dignità. A loro giunga anche il nostro abbraccio sincero.