Prato, 21 novembre 2017 - Proseguono i controlli da parte degli agenti in borghese della polizia municipale per contrastare il fenomeno dell’uso del cellulare alla guida. Tre pattuglie in auto e moto del reparto territoriale del comando di piazza Macelli hanno beccato sedici conducenti indisciplinati. E alcuni di loro erano intenti a scrivere su Whatsapp, spulciare la home di Facebook o mandare messaggi vocali a parenti o amici. Inevitabile il verbale «salato» e la relativa decurtazione dei punti dalla patente.

Non solo guida col cellulare in mano. Gli agenti in borghese di piazza Macelli hanno fermato pure tre mezzi sprovvisti di copertura assicurativa: è così scattata la sanzione e il sequestro del mezzo. Un fenomeno quest’ultimo sempre più preoccupante sulle strade pratesi, visto che sono tanti gli automobilisti che decidono di viaggiare in macchina con l’Rc auto scaduta.

Andando avanti nei controlli i vigili urbani hanno multato alcuni conducenti per il mancato uso delle cinture di sicurezza, per non avere dato la precedenza e per il mancato rispetto dello stop. Da piazza Macelli ricordano a tutti gli automobilisti pratesi che i controlli in borghese andranno avanti anche nel corso delle prossime settimane. L’invito è quindi quello di guidare rispettando le regole del codice della strada.