Prato Film Festival
Prato Film Festival

Prato, 6 giugno 2016 - Appuntamento con la quinta edizione di «Prato Film Festival» patrocinata dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo in collaborazione con gli assessorati alla cultura e alle attività produttive del Comune di Prato, sotto la direzione artistica di Romeo Conte. Dopo la conclusione della rassegna dedicata al regista genovese con la proiezione di alcuni dei suoi film che hanno fatto la storia del cinema italiano, dal tardo realismo alla commedia all’italiana, l’appuntamento è tutto concentrato sulle proiezioni dei cortometraggi e lungometraggi in concorso.

E sarà una giuria di esperti presieduta dal regista Neri Parenti e composta da Giovanni Esposito, Guido Barlozzetti, Fabrizio Borghini, Blasco Giurato, Ivano Marescotti a decretare i vincitori dei sette lungometraggi selezionati. Short Tuscany , è invece, la sezione del cortometraggi in concorso alla quale hanno avuto accesso cortometraggi di filmaker toscani. La sezione è presieduta dall’attrice pratese Antonella Fattori che sarà madrina dell’apertura di questa edizione oggi alle 21.15 al cinema Eden dove fino a venerdì 10 saranno presentati i lungometraggi, preceduti alle 19.15 dalla proiezione dei cortometraggi. MercoledìPrato Film Festival alle 19.15 proiezione dei Corti Made in China, una lente d’ingrandimento sulla cinematografia cinese.

Giornata conclusiva e premiazioni sabato 11 giugno. Alle 11 nel palazzo comunale il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore Simone Mangani e Daniela Toccafondi incontreranno i protagonisti del Festival. Alle 21 al Castello dell’Imperatore, cerimonia di premiazione condotta dai giornalisti Federico Berti e Giovanni Bogani, madrina della serata Pamela Camassa.  Alle 22 proiezione del film «Sedotta e abbandonata» di Pietro Germi alla presenza degli attori protagonisti del film, Lando Buzzanca e Aldo Puglisi con l’attore Edoardo Nevola. Tutte le iniziative sono a ingresso libero. E fino a domenica 12 al Cassero medioevale in mostra sessanta foto di set e di scene dai film diretti da Pietro Germi. Ieri al cinema Eden, gli assessori Mangani e Toccafondi con Romeo Conte e Federico Berti hanno presentato il festival. «Un omaggio al Maestro Germi e un concorso che valorizza opere di poca visibilità, ma di grande pregio ha detto Conte –. Con questa rassegna si rafforza ancora il legame di Prato con il cinema». L’edizione del prossimo anno sarà dedicata a Nanni Loy, il grande innovatore della televisione italiana e regista di alcuni film che hanno lasciato il segno.