Magistrato e premiati 2017
Magistrato e premiati 2017

Prato, 21 luglio 2018 - Fu il fornaio di Porta Fuia, antico ingresso nella città di Prato nei pressi dell’odierna via del Pellegrino, Tommaso Buonfiglioli, a organizzare un pellegrinaggio a Loreto. Partirono in trenta, coperti da un saio e con un sarrocchino sulle spalle, portando con sé doni da offrire all’altare della Vergine. Arrivati sul posto, dopo cinque giorni di viaggio, furono accolti dal Vescovo e dal Governatore della Santa Casa di Loreto, i quali, colpiti da tanta devozione, donarono loro uno splendido crocifisso ligneo. Questo dono inaspettato segnò i pellegrini pratesi che decisero, una volta tornati a casa, di fondare una Compagnia per essere di aiuto agli altri. Correva l’anno 1588 e si stavano gettando le basi per quella che sarebbe poi diventata l’Arciconfraternita della Misericordia di Prato.

Da allora sono passati 430 anni, oltre quattro secoli di storia per quella che può essere considerata la realtà associativa più antica di Prato. Anche quest’anno il 22 luglio si celebra la Festa della Fondazione con un momento di preghiera e di riconoscimento a confratelli e consorelle che hanno raggiunto le anzianità di servizio.

"In questo giorno si festeggia il compleanno della Misericordia – dice il proposto Gianluca Mannelli – e questa volta la ricorrenza sarà ricordata in modo diverso, visto lo speciale anniversario. Vorremmo condividere con le istituzioni cittadine questo momento di festa, che racconta la nostra storia e dimostra come nel tempo l’Arciconfraternita abbia confermato i propri valori di riferimento nel servizio quotidiano alla popolazione".

Ecco il programma della festa che si terrà nella sede operativa di via Galcianese.

Alle 19 di domenica 22 luglio è prevista la celebrazione della messa presieduta dal vescovo Franco Agostinelli, correttore nazionale delle Misericordie d’Italia. Durante la funzione ci sarà l’investitura dei nuovi capo guardia (15 anni di servizio continuativo) e capo guardia d’onore (40 anni di servizio), e la consegna della Croce (50 anni continuativi nelle file della Misericordia) e della Stella al Merito (30 anni di servizio) da parte della Confederazione nazionale.

Seguirà l’inaugurazione di tre nuovi mezzi in dotazione alla sede centrale. Si tratta di due furgoni per il trasporto socio sanitario e di una ambulanza.