Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il duo Graziano & Forni al Festival delle Colline 2018

Martedì 24 luglio alle 21.30, biglietto 5 euro

Ultimo aggiornamento il 23 luglio 2018 alle 12:47
Ilaria Graziano e Francesco Forni

Poggio a Caiano, 23 luglio 2018 - La musica di Ilaria Graziano e Francesco Forni è un mix di blues, folk, country, tango argentino, canzoni napoletane e dolce vita: martedì 24 luglio alla Chiesa di Bonistallo di Poggio a Caiano (Prato – biglietto 5 euro) il duo presenta l’ultimo album, “Twinkle Twinkle”, nell’ambito del Festival delle Colline 2018.

Chitarra e voce maschile, ukulele e voce femminile, Ilaria Graziano e Francesco Forni cantano in inglese, francese, spagnolo e italiano: un viaggio attraverso Napoli, Messico e Texas, un continuo scambio tra il suono caldo e avvolgente della chitarra e voce di Francesco, la strepitosa vocalità di Ilaria, che sembra venire da un altro tempo e spazio e due Stomp Box a segnare il battito cardiaco dei loro brani. “Twinkle Twinkle” è il loro terzo disco, scritto e concepito in tour. E non poteva essere altrimenti visto che negli ultimi anni sono stati in giro per il mondo, da Budapest a Praga, da Londra a Montréal, da Ginevra a Bruxelles, con più di 70 date in Francia e un tour con lo spettacolo “Angelicamente Anarchici” di e con Michele Riondino. Il duo ha prestato molti brani a film di successo, da “L’arte della felicità” di Alessandro Rak alla commedia sentimentale “Maldamore” di Angelo Longoni, fino al recente “Gatta Cenerentola”, film di animazione premiato alla Biennale di Venezia e ai David di Donatello.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.