Una scena del film 'Dogman' – Foto: Rai Cinema

Prato, 25 luglio 2018 - Più di quaranta film compongono il cartellone del “secondo tempo”dell’arena estiva al Castello dell’Imperatore, preparato dalla Casa del Cinema. A partire dal primo agosto rivedremo alcuni campioni d’incasso della stagione, già programmati con successo tra giugno e luglio, oppure i titoli che hanno conquistato la critica.

Per esempio giovedì 2 agosto torna il film vincitore del premio Oscar 2018, “La forma dell’acqua”, diretto da Gulliermo del Toro. Sabato 4, torna anche il gran bel film di Matteo Garrone, ispirato in parte ai terribili fatti del canaro della Magliana; “Dogman” con uno strepitoso Marcello Fonte che ha vinto meritatamente la palma d’oro a Cannes per la migliore interpretazione maschile. Il primo week end di agosto si conclude con la programmazione di “Il sacrificio del cervo sacro”, uno dei film più “disturbanti”degli ultimi anni. Da sconsigliare ad un pubblico particolarmente impressionabile e sensibile.

Una famiglia “bene”sarà distrutta dall’arrivo di un adolescente misterioso ed inquietante, fino ad unl violento epilogo finale. Comunque gran bel film diretto dal giovane regista greco Yorgos Lanthimos che ha scelto la coppia Nicole Kidman-Colin Farrell. Non poteva mancare “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino (8/8) e neppure il grande successo made in Italy “Come un gatto in tangenziale”con Paola Cortellesi e Antonio Albanese (11/8). Ferragosto in compagnia di “Tonya”, la storia della grande pattinatrice americana scivolata in un delirio che la porterà a distruggere una promettente carriera. Chi ama il cinema d’autore, chi ama le biografie, non dovrebbe perdere assolutamente “Il mio Godard”(20/8), rilettura molto personale di un preciso momento di vita di uno dei registi più scomodi e controversi del cinema, appunto Jean Luc Godard, uno degli inventori della nouvelle vague.

Diretto da Michel Hazanavicious, oscar per “The artist”, ed interpretato da Louis Garrel. il 31 agosto “Hotel Gagari”, gradevole commedia italiana che racconta i pericoli che possono annidarsi dietro la facciata perbene del mondo del cinema. Tra tante novità e ripoposte. il cineclub Mabuse offre un secondo spettacolo ogni sabato sera dalle ore 23,30 con film rari come “Bersagli”di Peter Bogdanovich con Boris Karloff del 1968 (4(8) oppure “Motorpsycho”di Russ Meyer (11/8). Il programma prevede anche due serate con ospiti; il 7 agosto ecco il popolare attore Massimo Bonetti che presenterà il suo primo film da regista “La settima onda”, il 24 Maurizio Giardi e Monica Bucciantini introdurranno la visione del cortometraggio “Il corpo dell’attrice”. A seguire, ancora un ospite; Riccardo Iacopino che presenterà il suo ultimo film, “Massimo ribasso”.

Federico Berti