Giovanni Maneschi
Giovanni Maneschi

Ponsacco, 19 agosto 2018 – «Condizione e intesa stanno crescendo in tutti i reparti e dunque siamo in linea con le aspettative che avevamo a questo punto della stagione». A dieci giorni dall’inizio del campionato tutto procede secondo i programmi per mister Giovanni Maneschi, l’allenatore che per la terza stagione consecutiva è chiamato a pilotare l’Fc Ponsacco 1920 nelle acque sempre difficili del campionato di serie D: “Stiamo lavorando per inserire nel migliore dei modi i diversi volti nuovi che sono arrivati, per far crescere la condizione complessiva di tutti gli elementi a disposizione e anche per individuare le opzioni tattiche migliori per valorizzare al meglio i giocatori che abbiamo in organico – spiega il tecnico -: per questo nelle prime uscite ho alternato sempre tutti gli elementi a disposizione e sperimentato anche moduli diversi».

Non sono certo i risultati del calcio d’agosto il termometro cui guarda Maneschi per valutare lo stato di salute della sua squadra: “In questo periodo dell’anno non è certo un problema se capita di perdere qualche partita, l’importante è che il percorso di crescita del gruppo non si arresti e a noi non è capitato – dice -: per il momento tutto sta filando per il verso giusto. Anche dal punto di vista tattico i ragazzi stanno migliorando: pur alternando diversi assetti, dall’amichevole di Cenaia in poi la qualità del nostro gioco offensivo è migliorata molto: abbiamo creato tantissimo, peccando un po’ nella fase della finalizzazione per mancanza di lucidità, cosa normale in questa fase della stagione. In zona gol, però, è importante arrivarci spesso e noi ci stiamo riuscendo”.

Mercoledì al Comunale di via della Rimembranza arriverà il Pisa Sporting Club, amichevole di prestigio e sfida attesa dagli sportivi: «Cercheremo di onorare l’impegno nel migliore dei modi e di fare bella figura dato che allo stadio ci saranno davvero tantissime persone, ma utilizzerò questa partita anche per sperimentare qualcosa di nuovo dal punto di vista tattico – conclude l’allenatore -: siamo sempre nel calcio d’agosto e, in questa fase, è importante sfruttare tutte le occasioni per valutare la meglio le potenzialità della squadra».