Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Ciclismo, juniores: uno strepitoso Piccolo vince il tricolore

Il campionato italiano juniores a cronometro a Santa Croce sull'Arno

di ANTONIO MANNORI
Ultimo aggiornamento il 28 luglio 2018 alle 19:19
Il podio con Piccolo, Tiberi e Crescioli

Santa Croce sull'Arno (Pisa), 28 luglio 2018 - Questo Campionato Italiano juniores a cronometro di Santa Croce sull’Arno era stato presentato come una sfida tra il lombardo Andrea Piccolo del Team LVF e il romano Antonio Tiberi del Team Franco Ballerini Primigi Store. In effetti è andata proprio così, e si è trattato di uno splendido duello sul filo dei secondi fino all’ultimo. Il meraviglioso vincitore con una prova strepitosa ha guadagnato in pratica quasi un secondo a chilometro al rivale tanto che al termine dei 26 chilometri della prova con una prima parte impegnativa per la salita di Poggio Adorno ed i successivi saliscendi di Montefalconi, sono stati 22 i secondi di vantaggio di Piccolo su Tiberi (erano undici all’intertempo di metà percorso).

Una prestazione esemplare, poderosa e possente quella di Piccolo, seguita da vicino dal c.t. azzurro Rino De Candido con una annotazione tecnica rilevante. L’intero podio del Campionato Italiano juniores in Toscana vede tre atleti di 17 anni, al loro primo anno in categoria. Infatti dietro a super Piccolo e al brillante Tiberi si è classificato un ottimo Crescioli, quindi un secondo anno di esemplare bravura come Benedetti e di nuovo un debuttante, il veneto Cattelan.

Per Andrea Piccolo è stata questa la decima vittoria stagionale e fa seguito alla Tre Giorni Orobica conquistata domenica scorsa. Ha una grande condizione atletica, morale, classe e talento questo lombardo caro a patron Patrizio Lussana, felicissimo ed emozionato nel momento in cui il consigliere nazionale della Federciclismo Maurizio Ciucci lo ha vestito con la maglia tricolore, prima di ascoltare commosso l’inno di Mameli. Tiberi e Crescioli non hanno nulla da rimproverarsi, si sono battuti al limite delle loro risorse lungo questi 26 Km disegnati dagli organizzatori dell’U.C. S.Croce sull’Arno come sempre bravi nell’allestire l’evento.

Sono stati 51 di 56 iscritti, i partecipanti alla gara svoltasi in un pomeriggio afoso anche se mitigato da un discreto vento, altra insidia per i concorrenti, con una media finale del vincitore superiore ai 46 orari. Al mattino in anteprima al Trofeo Città di S.Croce, si è svolta una gara regionale a cronometro per allievi con la vittoria anche qui del favorito Lorenzo Germani, laziale del Velosport Ferentino che ha preceduto il tandem dell’ACD Monselice formato da Violato e Sturaro. In gara per gli allievi 42 corridori.

ORDINE DI ARRIVO (Juniores): 1) Andrea Piccolo (Team LVF) Km 26, in 33’43”, media Km 46,252; 2) Antonio Tiberi (Team Franco Ballerini Primigi Store) a 22”; 3) Giosuè Crescioli (Pitti Shoes Taddei Conceria Mancini) a 1’14”; 4) Gabriele Benedetti (Work Service Romagnano) a 1’15”; 5) Davide Cattelan (Borgo Molino Rinascita Ormelle) a 1’22”; 6) Baroncini a 1’32”; 7) Aimonetto a 1’58”; 8) Martinelli a 2’; 9) Dissegna a 2’01”; 10) Ansaloni a 2’10”.

ORDINE DI ARRIVO (Crono Allievi): 1) Lorenzo Germani (Velosport Ferentino) Km 9,200, in 11’54”, media Km 46,373; 2) Andrea Violato (Acd Monselice) a 17”; 3) Andrea Sturaro (idem) a 26”; 4) Samuele Gimignani (Aquila) a 36”; 5) Marco Torrisi (Team Toscano Giarre) a 39”; 6) Quaglietti a 42”; 7) Dati a 44”; 8) Djordjevic a 45”; 9) Giordani a 51”; 10) Gavilli a 57”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.