Canzi, il giorno dei premi. Sfila al Gran galà del calcio

Pontedera, appuntamento domani a Salerno per l’allenatore granata

Canzi, il giorno dei premi. Sfila al Gran galà del calcio
Canzi, il giorno dei premi. Sfila al Gran galà del calcio

Riconoscimento di prestigio per Massimiliano Canzi. L’allenatore del Pontedera è infatti tra i premiati della 12a edizione del Gran Galà del calcio, la cui cerimonia è in programma domani a Salerno, riservata ai migliori atleti del torneo scorso (stagione 2022-23) dalla Serie A alla Serie D. Un elenco di personaggi illustri del panorama calcistico nazionale tra i quali si è inserito il tecnico granata, al quale è stato attribuito il riconoscimento di "miglior giovane allenatore del campionato di Serie C girone B 2022-23". Legittima la soddisfazione del Pontedera, che ai complimenti al proprio tesserato ha definito l’evento "motivo d’orgoglio e di riconoscimento del lavoro svolto dal mister e dalla società tutta".

Nel parterre che sfilerà presso il Saint Joseph Resort di Salerno, volti notissimi come quelli di Ciro Immobile, Giovanni di Lorenzo, Antonio Candreva, o del direttore sportivo Cristiano Giuntoli. In Serie C il premio di miglior allenatore del girone B è andato ad Aimo Diana, che ha portato la Reggiana in Serie B, mentre Canzi, subentrato a Pasquale Catalano dopo sei giornate, è riuscito a chiudere il campionato al sesto posto, come noto, conquistando il massimo dei punti (60) nella storia del club nella Serie C così strutturata. Oggi invece la squadra riprende gli allenamenti per preparare la settimana-tipo in vista della gara casalinga di sabato contro la Virtus Entella, alla quale poi il Pontedere restituirà la visita quattro giorni dopo visto che martedì a Chiavari è in programma la gara (secca) degli ottavi di finale di Coppa Italia. Nei prossimi giorni si uniranno al gruppo anche i due nazionali under 20, Angori e Ignacchiti che domani terminano l’impegno con gli azzurri nella gara contro il Portogallo. E proprio i calciatori prestati alla varie rappresentative sono stati la motivazione che ieri ha portato al rinvio di Pontedera-Pescara (ma anche di Olbia-Rimini ed Entella-Juventus NG) in una giornata che ha visto in campo sei partite su dieci (due sabato e quattro ieri) alle quali va aggiunto il posticipo di stasera Vis Pesaro-Torres. Al termine della 14a giornata i granata sono così al nono posto in classifica (ovviamente con una gara in meno) e contando dalla sfida di sabato prossimo a quella di venerdì 22 dicembre, giorno del derby con la Carrarese che chiude girone di andata e dà inizio alla sosta invernale, sono 28 giorni in cui dovranno giocare 7 partite, 8 nel caso di superamento del turno in Coppa Italia.

Stefano Lemmi