Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Referendum, tutte le informazioni. Cosa c'è da sapere per chi vota a Pontedera

Oggi si vota: ecco tutte le informazioni utili, dagli orari a come fare in caso di scheda smarrita

Le ragione del sì - Le ragioni del no

Ultimo aggiornamento il 4 dicembre 2016 alle 11:43
Il fac-simile della scheda referendaria

Pontedera, 4 dicembre 2016 - Sono cominciate alle 7 le operazioni di voto per il referendum sulla riforma costituzionale. Oggi, domenica 4 dicembre, si potrà votare fino alle 23, mostrando un documento d’identità e la tessera elettorale. In assenza di quest’ultima perché smarrita o rubata, o anche qualora dovesse essere deteriorata o completa se ne può richiedere un’altra all’ufficio elettorale. Il referendum non è soggetto a quorum, quindi sarà valido indipendentemente dal numero dei votanti. 

Ai seggi, ciascun elettorale riceverà un’unica scheda, con riportato il quesito referendario e, sotto, due distinte caselle: il Sì e il No. I cittadini favorevoli alle modifiche apportate alla Costituzione dalla legge Costituzionale tracceranno un segno sul «Sì»; i cittadini non favorevoli alle modifiche apportate alla Costituzione dalla legge Costituzionale tracceranno invece il segno sul «No». Il testo completo della legge costituzionale è consultabile sul link http://www.interno.gov.it/it/italiani-voto-referendum-costituzionale

Voto domiciliare

La normativa in vigore prevede che possono essere ammessi al voto domiciliare, oltre agli elettori “affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano” anche gli elettori “affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi di trasporto pubblico, che i comuni organizzano in occasione di consultazioni.

Voto assistito 

Accompagnamento in cabina. Sono interessate le persone che hanno necessità di essere accompagnate in cabina elettorale aiutati da un altro elettore volontariamente scelto a questo scopo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.