Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Tmm, i lavoratori fanno squadra e puntano a una cooperativa

Pontedera, è stato formato il comitato esplorativo che sarà assistito da Legacoop Toscana

di CARLO BARONI
Ultimo aggiornamento il 6 gennaio 2018 alle 07:03
Un momento dell'incontro (foto Sarah Esposito/Germogli)

Pontedera, 6 gennaio 2018 -  I lavoratori della Tmm, in presidio permanente davanti la fabbrica di Pontedera da cinque mesi, hanno dato vita ad un comitato che esplori, con esperti e consulenti, la possibilità di mettere in piedi una cooperativa industriale. La decisione è arrivata all'esito di un incontro organizzato da Fiom con Olmo Gazzarri di Legacoop Toscana. Un incontro molto partecipato nel quale  sonostati affrontati tutti i volti di questa opportunità che non preclude la strada ad altri interessamenti che ci sono in corso per salvare fabbrica e posti di lavoro. Tra i vari volti anche quello economico, tutt’altro che secondario: i lavoratori che decidono di diventare cooperativa mettono la Naspi (sostegno di disoccupazione) per capitalizzare l’impresa di cui scelgono di essere soci e lavoratori. Fasi queste ultime che possono avere anche tempi diversi. Ma la prima cosa da capire è la sostenibilità del progetto. E questa la dovrà indagare il comitato promotore in modo da poter iniziare ad esplorare se vi sono le condizioni – a seguito di approfondita indagine tecnica, economica, commerciale e progettuale – per poter costituire una cooperativa industriale.

«Lagacoop Toscana – ha detto Gazzarri – sarà il vostro facilitatore del percorso, mettendo a disposizione competenze, esperienza, commercialisti, avvocati. Voi invece – ha aggiunti rivolto ai lavoratori – dovete metterci le vostre conoscenze dei macchinari, del mercato, del prodotto». Comincia un nuovo cammino. Nel quale i lavoratori, probabilmente, si troveranno a confrontarsi direttamente con Cls (gruppo torinese che controlla Tmm) ed con il liquidatore: capannone, ma non è detto, e macchinari sono un punto fermo da cui partire. 
«Siamo stupiti – ha detto Braccini a chiusura della riunione – invece della lettera scritta dal liquidatore della Tmm a tutti i lavoratori, sia per i contenuti che per il palese intento intimidatorio, precisando che non accettiamo minacce e ricatti da parte di nessuno. I lavoratori Tmm in questi 5 mesi di presidio hanno sempre tenuto un comportamento responsabile e nel rispetto della piena legalità, lottando democraticamente che ora tentano di creare un nuovo futuro lavorativo». Ora a maggior ragione presidiano l’azienda.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.