Pontedera, 15 aprile 2018 - «Sono stato con Matteo Bagnoli segretario comunale di Fratelli d’Italia a far visita alla Macelleria Desideri, di fronte al Cineplex, che in un anno ha subìto addirittura quattro furti, l’ultimo pochi giorni fa. Ho voluto stringere la mano a un commerciante che non molla, che lotta, che non abbassa la testa», sono le parole di Matteo Arcenni di Fratelli d’Italia che rilancia la battaglia sulla sicurezza schierandosi con i commercianti pontederesi sempre più vittima di furti. Il crescente numero di casi ha creato allarme dallo scorso autunno tanto da spazientire le associazioni di categoria che a più riprese hanno chiesto, prima di tutto all’amministrazione, e poi alle forse dell’ordine e alle istituzioni provinciali, un’attenzione maggiore sulla città. Non sono mancate le schermaglie e toni duri tra la maggioranza e la minoranza (il centro destra in particolare). Quest’ultima ha puntato il dito sulla politica “sbagliata” del Partito Democratico che non avrebbe ostacolato la frequentazione in città di persone pericolose che delinquono. Così, per rispondere alle richieste dei commercianti, il comune, prima di Natale, ha istituito un comitato per la sicurezza e messo in campo alcune contromisure nella speranza di contrastare il fenomeno: nuove telecamere in centro, nuovi lampioni e turni della polizia municipale che la notte. Ma per il momento la situazione sembra restare critica, simile a quella dei mesi scorsi: la scia di furti non si è fermata. E i balordi agiscono sempre con lo stesso copione: vetrine sfondate nella notte e poi la razzia in pochi minuti. Piccoli furti ma con grandi danni. L’ultimo, in ordine di tempo, è successo sulla Tosco Romagnola alla macelleria Desideri.

«La determinazione della Macelleria Desideri è la determinazione di chi crede in un domani diverso. Migliore – spiega Arcenni – Le prelibatezze Desideri saranno protagoniste di un evento che presenteremo a breve a sostegno della macelleria e della sicurezza a Pontedera il 12 maggio, ovvero una grigliata per la sicurezza. La sicurezza è un diritto di tutti».

E la parola sicurezza è risuonata anche ieri in Piazza Curtatone e Montanara dove è stato allestito un presidio di Forza Nuova.