Pontedera, 9 giugno 2018 - Si è barricato in casa minacciando di darsi fuoco e far saltare tutto in aria. Il tutto sotto gli occhi atterriti del figlio adolescente.  Il pomeriggio silente della frazione del Romito viene svegliato dal frastuono delle sirene: accorrono volanti dei carabinieri della Compagnia di Pontedera, due mezzi dei vigili del fuoco, rinforzi dell’esercito con militari della Folgore impegnati nell’ordine pubblico, auto medica e ambulanza del 118.

In un appartamento del primo piano di una palazzo c’è lui, un operaio 41enne, albanese, che ha chiuso che gli avvolgibili e sprangato tutto dove essersi buttato addosso un liquido  presumibilmente infiammabile: benzina, avrebbe detto la moglie che ha chiamato i carabinieri allertata dal figlio. Tutto sembra sia stato generato da una precedente lite tra coniugi. Allarme durato pochi minuti: i carabinieri sono usciti con l'uomo sotto braccio per portarlo in ospedale: sarà arrestato con l'accusa di tentata strage e maltrattamenti in famiglia.