Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Paolo e Vittorio Taviani cittadino onorari della loro città

Oggi alle 17,30 la cerimonia in municipio a San Miniato All’auditorium Carismi proiezione speciale di «Maraviglioso Boccaccio»

Ultimo aggiornamento il 26 giugno 2015 alle 08:25
I registi con il direttore del Centro Cinema Turini

San Miniato, 25 giugno 2015 - Oggi i Taviani «tornano» a San Miniato e ne diventano cittadini onorari, pur essendone sempre stati, comunque, cittadini. San Miniato è la terra dove sono nati e che hanno «raccontato» in uno dei loro film più belli e intensi, «La notte di San Lorenzo», una pellicola che riassume in toto quel modo di vivere, di pensare e di fare cinema che ha contraddistinto tutta la loro carriera. Paolo e Vittorio vivono a Roma da più di mezzo secolo, ma San Miniato è quel luogo «magico», speciale, la città delle radici, dell’infanzia e dell’adolescenza, dei giorni drammatici della guerra che colpì i loro occhi di ragazzi, è quella Toscana dei grandi paesaggi, dalla natura aspra e pungente che ritroviamo e ci parla in altri loro capolavori. Ecco perché questa cerimonia – oggi pomeriggio alle 17,30 in municipio – si carica di significati importanti, rafforza e conferma un legame di grande valore culturale e politico che il sindaco Vittorio Gabbanini ha colto nel volere, con determinazione, questa giornata e questo evento. Paolo e Vittorio Taviani hanno a loro volta accolto l’invito con entusiasmo perché a chiamarli è quella terra – alla loro opera di registi San Miniato ha dedicato un Centro Cinema – ed i suoi valori forti, che si portano dentro e che è l’anima del loro cinema, sia che parli del genocidio degli armeni, come dell’impegno politico e civile di Salvatore Carnevale, o delle novelle del Boccaccio. Dopo la cerimonia in municipio ci sarà all’auditorium Carismi di Piazza Bonaparte la proiezione del nuovo film di Paolo e Vittorio Taviani, «Maraviglioso Boccaccio», che è ispirato alle novelle del Decameron di Giovanni Boccaccio ed è stato girato lo scorso anno nel centro storico di Pistoia, a Villa La Sfacciata di Scandicci, nel centro storico fiorentino e a Pienza. Ancora la Toscana.

Carlo Baroni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.