Il nuovo Montale non aprirà a settembre

I lavori di ultimazione della nuova sede del liceo linguistico e scienze umane di Pontedera slittano a causa della mancanza di potenza del trasformatore elettrico. La struttura non sarà inaugurata prima delle vacanze estive del 2025, causando disagi alla comunità studentesca.

Il nuovo Montale  non aprirà a settembre

Il nuovo Montale non aprirà a settembre

PONTEDERA

Il trasformatore del quadro elettrico della cabina tra palestra del XXV Aprile e Fermi Nord non ha la potenza per sopportare anche l’erogazione di energia al Nuovo Montale. Per questo motivo i lavori di ultimazione della nuova sede del liceo linguistico e scienze umane di via Salcioli slittano di alcuni mesi e la struttura non potrà essere inaugurata prima delle vacanze estive del 2025. Pare che durante le fasi di cantiere, che vanno avanti da oltre due anni, non sia stata effettuata la verifica della potenza della cabina elettrica. E così ci siamo ritrovati a poche settimane dall’inaugurazione. Che slitta. La notizia è un fulmine a ciel sereno per il liceo Montale e per tutti gli istituti Secondari di secondo grado del Villaggo scolastico di Pontedera. Il Nuovo Montale pronto per l’inizio dell’anno scolastico 2024-2025 avrebbe liberato spazi nel macchinoso domino di aule tra i cinque istituti pontederesi. "La realizzazione complessiva anche dei relativi collaudi tecnici è prevista per la fine del 2024 – spiega il presidente della Provincia Massimiliano Angori – Era previsto che il nuovo istituto fosse pronto per settembre, ma alcuni impedimenti tecnici rendono l’ultimazione non possibile prima di fine anno con tutta probabilità, e dunque il nuovo plesso sarà a disposizione della comunità studentesca al rientro dalle prossime vacanze estive". "Dovranno essere eseguiti lavori al nuovo quadro nella cabina elettrica tra palestra liceo XXV Aprile e Fermi Nord – entra nel dettaglio Angori – Lavori indispensabili in quanto la potenza del trasformatore esistente non è sufficiente a garantire la corretta alimentazione delle utenze esistenti e del nuovo Liceo Montale. Inoltre sono indispensabili ulteriori passaggi per l’ottimizzazione di alcuni interventi. La struttura tecnica provinciale continuerà a monitorare la situazione nelle prossime settimane, al fine di giungere alla realizzazione del Nuovo Montale nel più breve tempo".

g.n.