Gianna Meliani aveva 57 anni ed è morta dopo una lunga malattia
Gianna Meliani aveva 57 anni ed è morta dopo una lunga malattia

Pontedera, 30 giugno 2019 - Dalla fabbrica del babbo alle boutique di Roma e Milano. Negli anni Duemila Gianna Melianimorta nel tardo pomeriggio di venerdì all’Hospice di Pisa dopo una lunga malattia – era una delle firme più in auge della scarpa italiana. Scarpe e sandali bellissimi ai piedi di donne famose, le luci della ribalta, gli articoli sui giornali e i servizi televisivi. La fabbrica di Ponticelli di Santa Maria a Monte era uno degli epicentri del made in Italy. Gianna ne era l’artefice. Ne era soprattutto la creativa. Dalla sua testa e dalla sua matita uscivano modelli molto particolari e originalissimi, realizzati con materiali molto ricercati.

Gianna Meliani aveva disegnato il suo primo paio di sandali poco più che ventenne. E’ stato questo l’inizio di una carriera trentacinquennale, interrotta definitivamente venerdì pomeriggio da una malattia inesorabile. Per la verità erano alcuni mesi che la cinquntasettenne stilista imprenditrice doveva alternare il lavoro con i ricoveri in ospedale. Nonostante l’aggravarsi della malattia Gianna Meliani aveva disegnato la collezione estiva che è in commercio in questo periodo. Glitter, gocce, colori accesi e molta luce ai piedi delle donne.

Era questo uno dei tratti dello stile della creativa cinquantasettenne nata a Castelfranco in piazza Garibaldi, nella casa all’angolo con via San Severo dove suo padre Bruno e sua mamma Luisa abitavano negli anni Sessanta prima di costruire la bella villa sulla collina in via Crinale tra Montecalvoli e Santa Maria a Monte. Il calzaturificio Gemini, uno dei più grandi della zona del Cuoio, nel suo massimo splendore aveva dato lavoro fino a quasi 200 dipendenti. La crisi del primo decennio del Duemila è stata inesorabile per molte imprese e il Gemini aveva perso i grandi numeri di un tempo. L’ascesa del marchio Gianna Meliani è continuata fino ad alcuni anni fa, prima di un ridimensionamento che ha portato alla chiusura dei negozi di Roma e Milano. A Pontedera la Meliani aveva aperto il negozio Glitter. Gianna Meliani lascia gli anziani genitori, che vivono a Santa Maria a Monte, il marito massimiliano Rizza, i figli Giaele e Mattia che abitano a Pontedera.

Il funerale dell’imprenditrice e famosa stilista di calzature ha avuto luogo ieri a Forte dei Marmi. Era stata lei stessa a dare queste disposizioni ai familiari. La notizia della morte della Meliani ha avuto una vasta eco in tutta la Valdera e nel comprensorio del Cuoio dove era molto conosciuta anche nell’ambito imprenditoriale conciario. Alla famiglia le condoglianze del giornale La Nazione.

g.n.