I due centauri in sella a un Ciao e un Bravo, accolti a Barcellona
I due centauri in sella a un Ciao e un Bravo, accolti a Barcellona

Pontedera, 25 marzo 2019 - «Un’esperienza unica quella che abbiamo appena vissuto», queste le parole dei due intrepidi viaggiatori che dopo 12 giorni in sella ai loro Ciao e Bravo hanno fatto di nuovo rientro al Museo Piaggio di Pontedera. «Tutto liscio come l’olio». Non c’è stato infatti nessun inconveniente tecnico, grazie ovviamente alla meticolosa preparazione fatta prima della partenza e meteo ottimale, con una sola parentesi piovosa sul passo del Bracco, quasi si volesse rendere più «epica» la salita.

Non c’è stato posto per la stanchezza perché le cose da fare e da vedere erano troppe. i due giovani toscani hanno avuto modo con questo viaggio di sperimentare nuove prospettive: il lento incedere lungo le statali ha permesso loro di scoprire e riscoprire le coste del mediterraneo in un modo tutto nuovo da come lo avevano sempre visto, non da turisti, ma da viaggiatori che faranno tesoro di tutti questi piccoli momenti, ormai scolpiti nella loro memoria. al loro arrivo sulla rambla il 20 marzo, come previsto, ad accoglierli erano presenti amici e soci della delégation de barcelona che dopo interviste e foto hanno pranzato con i ragazzi. nel pomeriggio c’è stato l’incontro con i due giovani artisti, gli italiani alex baldessari e michele de paoli, che hanno fatto sui due ciclomotori un lavoro incredibile ottenendo un risultato assolutamente originale.

Il giorno seguente, il 21 marzo, dopo la visita in comune, all’ayuntamento de barcelona, famoso anche per il suo inconfondibile stile gotico, c’è stato il finale a sorpresa: dal mirador, la bellissima terrazza con vista sulla città di barcellona paragonabile alle panoramica torre eiffel, matteo e dario hanno deciso di ricambiare il saluto a fabrizio ghelardi, che aveva sostenuto e incoraggiato i ragazzi «passando il testimone» del suo viaggio del 1969.

Una volta rientrati, Dario e Matteo hanno ricordato anche che, nonostante l’impresa sia finita, la raccolta fondi per il reparto di Pediatria di Pontedera e per i bambini brasiliani, sarà ancora attiva fino al 28 aprile. Per maggiori info sulla pagina Facebook HOLA 50.