Bini al M5S: "Non mi ricandido a Terricciola. Ma parliamone"

"Oltre che ringraziare Irene per le belle parole spese su di me, colgo lo spunto per lanciare un progetto politico condiviso con le migliori risorse di Unione Democratica e del gruppo M5S per costruire il miglior programma e la miglior lista possibile da dare agli elettori di Terricciola". Sta in queste parole il sunto della risposta del sindaco di Terricciola Mirko Bini alla presidente del Movimento 5 Stelle in Regione Toscana, Irene Galletti che proprio nei giorni scorsi aveva lanciato un assist al primo cittadino in vista delle prossime elezioni comunali. "Ho appreso – scrive il sindaco – che Irene Galletti ha voluto tradurre su carta alcuni punti di vista che spesso abbiamo condiviso di persona da quando la politica ci ha fatto convergere su un tema che ormai tutti conosciamo (il caso Grillaia). La stima che leggo nei miei confronti e nella Lista Unione Democratica fa piacere ed è ricambiata".

Bini ribadisce però la volontà di non ricandidarsi per motivi lavorativi e familiari. "Ma questo non significa nulla rispetto all’impegno politico che ho messo e metterò in Unione Democratica, – spiega – una Lista che governa dal 1995 il Comune di Terricciola, una lista civica di centro-sinistra che cambia interpreti ma non visione e valori. Credo che il campo largo a Terricciola sia sempre esistito, perché mai è stato dato prerogativa a partiti o spartiti di potere ma sempre si è dato priorità alle persone, e oggi da allora siamo ancora qui a dire "costruiamo una nuova piattaforma programmatica che sia adeguata ai tempi, ma che sia la continuità di ragionamenti che vengono da lontano e che seguono un solco chiaro: i valori del centrosinistra allargato a chi ne condivide spirito, dinamiche, linee di sviluppo".