L’incrocio fra via Sarzanese Valdera, via del Pino e via della Cartiera a La Borra
L’incrocio fra via Sarzanese Valdera, via del Pino e via della Cartiera a La Borra
Serviranno 800mila euro per andare a realizzare tre nuove rotatorie a Pontedera. Una nascerà all’intersezione tra viale Africa e viale America, il viale che costeggia lo Scolmatore. Le altre due a La Borra, lungo la Sarzenese Valdera, la strada molto trafficata che collega Pontedera a Ponsacco. L’amministrazione comunale ha approvato i relativi studi di fattibilità per queste tre rotatorie che saranno finanziate con...

Serviranno 800mila euro per andare a realizzare tre nuove rotatorie a Pontedera. Una nascerà all’intersezione tra viale Africa e viale America, il viale che costeggia lo Scolmatore. Le altre due a La Borra, lungo la Sarzenese Valdera, la strada molto trafficata che collega Pontedera a Ponsacco. L’amministrazione comunale ha approvato i relativi studi di fattibilità per queste tre rotatorie che saranno finanziate con appositi stanziamenti nel bilancio di previsione 2022-2024. Per poi attendere fondi da bandi regionali o nazionali o dallo stesso Pnrr. Esiste un ordine di priorità.

La più importante è quella da realizzare all’incrocio tra viale America e viale Africa e prevede un importo di 350mila euro. In questa zona sono già stati effettuati lavori di asfaltatura del manto stradale nei mesi scorsi e altri interventi di questo tipo sono già pianificati per il prossimo anno. "La zona – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici, Mattia Belli – è molto trafficata e quell’incrocio è pericoloso. Oltre agli studenti di Palazzo blu, c’è il deposito degli autobus, le tante aziende e depositi vicini e in futuro anche la scuola che nascerà dove ora c’è l’ecomostro e il nuovo centro di raccolta rifiuti". Le altre due rotatorie sono previste a La Borra, sulla via che collega Pontedera a Ponsacco. La più urgente è quella tra la Sarzanese Valdera all’intersezione con via del Pino e via della Cartiera, un intervento previsto da 250mila euro. Adesso ci sono un impianto semaforico e le telecamere per le infrazioni. Con una nuova rotatoria si vuole evitare gli ingorghi che si creano all’interno della frazione soprattutto in orari di entrata e uscita della scuola. La terza e ultima rotatoria prevista infine è sempre a La Borra all’intersezione con via del Molino, nei pressi della chiesa Santa Maria dei Braccini. Questa prevede un costo di 200mila euro. Ma in questo caso la priorità resta bassa dal momento che, con il trasferimento degli studenti della primaria Saffi dalla scuola Madonna dei Braccini alla nuova scuola che nascerà a pochi passi, i flussi di traffico in questa via torneranno a diminuire.

Luca Bongianni