Il sindaco di Livorno Luca Salvetti (Foto Novi)
Il sindaco di Livorno Luca Salvetti (Foto Novi)

Livorno, 27 giugno 2019 - "La città di Livorno, con il suo porto, è aperta, la Sea Watch può approdare qua!". Il post viene pubblicato sulla pagina Facebook del sindaco Luca Salvetti intorno all'ora di cena. Frasi nette, che condannano le scelte del Governo sulla nave olandese entrata in porto a Lampedusa con 42 migranti. Per il ministro dell'Interno Salvini quei migranti "non devono approdare sulle coste italiane". Parlando anche di una violazione della legge.

E il primo cittadino labronico gli risponde appunto via social. "Livorno - prosegue il sindaco - è la città delle Nazioni, democratica e tollerante, per definizione e per nascita. Il mare non è un confine, ma apertura e accoglienza". Il post si chiude con l'hashtag #restiamoumani. In pochi minuti sono centinaia i commenti e le condivisioni. Qualcuno plaude al post del sindaco, altri invece lo avversano.

Non mancano i commenti, sempre a mezzo Facebook, dell'opposizione in consiglio comunale. Andrea Romiti, che ha corso al ballottaggio per il centrodestra contro Salvetti, replica: "Ecco cosa vuol dire votare un Sindaco del Pd.... deve far ripartire il business degli immigrati per le loro cooperative rosse e i loro amici delle ong...". "Per fortuna il sindaco di Livorno non è né un ministro della Repubblica, né il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale", dice invece il consigliere comunale della Lega Carlo Ghiozzi. Polemiche destinate a proseguire.