Firenze, 5 marzo 2018 - Il voto in Toscana sancisce un vero successo per il centrodestra con la Lega fa boom e vola al Senato con un sonoro 17%. Male il Pd al 30% con molte sconfitte nei collegi uninominali, 5 Stelle al 24%.

LA CAMERA

Più lento lo scrutinio della Camera, iniziato nei seggi dopo quello del Senato. Nei tre collegi di Firenze e provincia si affermano i tre candidati big del centrosinistra Toccafondi, Di Giorgi e Giachetti.

Nel collegio Toscana 4 (Empolese e parte della provincia di Firenze) il ministro uscente Luca Lotti (Centrosinistra) vince senza patemi.

Nel collegio 5 (Prato-Agliana-Montale) crolla il centrosinistra (che sosteneva Benedetto Della Vedova) e il centrodestra elegge Giorgio Silli nell'uninominale: è la seconda volta che Prato va al centrodestra.

Nel collegio 6 (Pistoia) netta e clamorosa affermazione del centrodestra.

Vittoria netta anche nel collegio Toscana 7 (Arezzo) con D'Ettore che si impone sul candidato del centrosinistra Marco Donati.

Terremoto anche nel collegio 8 (Massa, Carrara, Lunigiana, Versilia) dove il Pd è addirittura terzo: stravince il centrodestra con Deborah Bergamini, 5 Stelle secondi.

Centrodestra vincente anche nel collegio 9 (Lucca e Viaregggio) con Riccardo Zucconi.

Pisa nel collegio Toscana 10 (Pisa, Cascina e Comprensorio del Cuoio) si va verso una decisa e clamorosa vittoria del centrodestra con Edoardo Ziello sopra il 36%.

Il frastagliato collegio Toscana 11 (che comprende Pontedera e la Valdera, San Miniato, Volterra e la Valdicecina ma anche Fucecchio e Poggibonsi) vede avanti Susanna Cenni del Pd.

Nel collegio Toscana 12 (Siena e alcuni comuni aretini) il ministro uscente Pier Carlo Padoan è davanti a Borghi del centrodestra.

Nel collegio Toscana 14 (Grosseto, Piombino, Elba) Lolini del centrodestra è in netto vantaggio.

 Livorno il Pd è nettamente avanti con Andrea Romano ma è clamoroso il 17% della Lega.

Il Centrodestra fa cappotto in Umbria in tutti e tre i collegi di Foligno, Perugia e Terni. Un dato clamoroso, un dato storico per una regione da sempre fortino "rosso".

Per quanto riguarda La Spezia, alla camera vince il centrodestra con Manuela Gagliardi nuovo onorevole

IL SENATO

Anche per quanto riguarda il Senato la Toscana si sveglia assai meno rossa. E' Firenze la 'ridotta' di Matteo Renzi. Il segretario dem con 109.830 preferenze ottiene il seggio al Senato ed è la prima volta che diventa parlamentare. Un'affermazione personale nel giorno della disfatta del Pd che ha fatto scattare rumors di dimissioni. Renzi ha vinto nel collegio uninominale Toscana 1 del Senato (comprendente Firenze città, Lastra a Signa, Signa, Scandicci e Impruneta) con il 43,89%, davanti al candidato della Lega Alberto Bagnai (al 24,6%) e a quello del Movimento 5 stelle Nicola Cecchi al 19,95%. Una vittoria amara, se si guarda ai dati complessivi del partito.

Dario Parrini ha vinto invece nei collegi uninominali 1 e 2, che racchiudono rispettivamente Firenze città e la zona di Sesto, Mugello, Empolese più Quarrata. Sempre al senato nel collegio uninominale 3 di Prato clamorosa vittoria del centrodestra dove il ticket per roma lo stacca Patrizio La Pietra.

Sempre al Senato nel collegio uninominale 4 (Arezzo-Siena) Riccardo Nencini col 34,97% vince su Tiziana Nisini, candidato per il centrodestra. 

Nel collegio 5 (Lucca-Massa Carrara), vince il centrodestra con Massimo Mallegni, già sindaco di Pietrasanta.

Nel collegio uninominale 6 invece, che comprende Pisa e Pontedera vince, dopo un testa a testa contro il ministro dell'Istruzione uscente Valeria Fedeli, Rosellina Sbrana.

Il collegio 7, che comprende Livorno e Grosseto con zone tradizionalmente a forte impronta Pd, ha visto la vittoria del candidato di centrodestra Robero Berardi (L'ARTICOLO). 

Per quanto riguarda La Spezia, al Senato uninominale vince il centrodestra. A Roma andrà Stefania Pucciarelli, già consgiliere regionale della Lega.

Centrodestra vittorioso anche in Umbria, sempre per il senato uninominale. 

Da segnalare l'exploit della Lega, che sfiora il 18% in alcuni momenti dello spoglio al Senato in Toscana. Dove tiene il Pd, che si conferma sempre al Senato il primo partito con una cifra che "balla" intorno al 30%.

Ma sempre in Toscana è duello tra le due coalizioni di centrodestra e centrosinistra, staccate di poco. Stefano Mugnai, candidato di Forza Italia, dice che "E' finito il sistema di potere del centrosinistra in Toscana" (LEGGI).

LIVE RISULTATI CAMERA TOSCANA / LIVE TOSCANA SENATO 

LIVE UMBRIA CAMERA / LIVE UMBRIA SENATO 

LIVE LIGURA CAMERA / LIVE LIGURIA SENATO

AFFLUENZA - L'affluenza è stata sostenuta durante tutta la giornata. L'affluenza definitiva in Toscana è al 77.8%. In Umbria tocca quasi il 79%. Mentre alla Spezia è al 72.3%. Si tratta di cifre piuttosto alte, che mostrano una buona partecipazione. 

Ma ecco i risultati dell'affluenza capoluogo per capoluogo in Toscana: Arezzo 79.3%, Firenze 80.3%, Grosseto 74.4%, Livorno 74%, Lucca 75.7%, Massa Carrara 74.4%, Pisa 80%, Pistoia 75.2%, Prato 77.2%, Siena 79%.

Si tratta di cifre che in alcuni casi migliorano il precedente dato delle elezioni politiche del 2013. 

Affluenza in Umbria: Perugia 79.4%, Terni 77.6%. Lunghe le code ai seggi. Le nuove schede antifrode hanno allungato le operazioni di voto.

Nella mattinata di domenica hanno votato tutti i big, sia a Firenze che nelle altre città. Si eleggono dunque i nuovi deputati e senatori della Repubblica. La Toscana porterà a Roma 38 deputati e 18 senatori. Nove i deputati e 7 i senatori per l'Umbria. Saranno 16 i deputati e 8 i senatori invece per la Liguria.