Firenze, 25 giugno 2018 -  "Sostanzialmente una disfatta. Nella regioni una volta 'rosse', in modo particolare. Laddove il Pd era più forte più la sinistra perde e LeU non svolge nessun ruolo di recupero. È necessario un nuovo inizio, basato sull'unita, sulla ricomposizione e sulla responsabilità".

Così ha scritto in un post su Facebook, il presidente della Toscana, Enrico Rossi (Leu). "La sinistra si è sciolta e va ricomposta", ha aggiunto Rossi. "La sinistra deve riunificarsi - ha proseguito Rossi - mettendo insieme uomini e donne di sinistra, la loro cultura e la loro passione. Sarà necessario un lungo cammino in cui la sinistra, armata di umiltà, dovrà ascoltare e mettersi a disposizione dei lavoratori, dei giovani e dei ceti popolari. Per questo, io credo che bisogna andare oltre, oltre il PD e oltre LeU, per costruire un partito nuovo della sinistra e del lavoro che si ispiri agli ideali del socialismo e ai principi della dottrina sociale cristiana".

"A chi ha perso e sta all'opposizione faccio l'invito a non demordere e a fare politica a partire dai bisogni dei cittadini e dai valori della sinistra. Ai sindaci Toscani tutti, di ogni schieramento, eletti in queste amministrative, faccio i migliori auguri di buon lavoro per il loro nuovo impegno e mi metto a disposizione per affrontare insieme i problemi dei cittadini", ha concluso Rossi.