Pistoia, 11 luglio 2018 - C'è ancora abbastanza tempo ma il 39° Rally Città di Pistoia è già definito nella sua interezza. Il lavoro preparatorio della Pistoia Corse, congiuntamente con l’Automobile Club Pistoia, è terminato, il progetto dell’edizione che precede quella dei quaranta anni di una delle gare più apprezzate in Toscana e molto seguita anche oltre i confini regionali, ha preso forma. In programma per il 6 e 7 ottobre, il 39° Rally Città di Pistoia per il terzo anno consecutivo fa parte della Coppa Italia Rally, in questo caso della terza zona, della quale sarà il quarto ed ultimo appuntamento, con confermata la presenza quindi delle vetture “World Rally Car”, le regine delle corse su strada. Vi sarà la validità per il Campionato Regionale Toscano Aci Sport a coefficiente 1,5 e diverse saranno le validità “promozionali”, quelle date dai Trofei indetti dalle case costruttrici. Il “Pistoia” sarà efficace per ben quattro serie marchiate Renault, il Trofeo Clio R3, il Trofeo Clio R3T, il Trofeo Twingo R1 ed il “Corri con Clio” ed insieme a loro vi sarà il Trofeo Peugeot Competition. Dopo la fortunata edizione dello scorso anno, quella che segnò il ritorno della gara in centro a Pistoia, con partenza ed arrivo sul Globo (Piazza Gavinana) e forte di un percorso consolidato grazie alla grande tradizione, l’organizzazione ha in ampia parte riconfermato il format di due giorni con la stessa logistica e le stesse dinamiche di svolgimento. Nello specifico: riordinamenti previsti a Monsummano, Pistoia e Quarrata, zona assistenza a Ponte Stella, percorso con quattro diverse prove speciali (due al giorno) per un totale di otto sfide competitive per circa 100 km totali. Il Rally Città di Pistoia beneficia del patrocinio e del sostegno della Provincia e del Comune di Pistoia oltre che dei Comuni di Lamporecchio, Larciano, Marliana, Monsummano Terme, Quarrata e Serravalle Pistoiese. La scorsa edizione venne vinta dall’aretino di Bibbiena Roberto Cresci, in coppia con Ciabatti su una Ford Fiesta WRC.