L’intervista. "I ragazzi sono stati eccezionali. Avanti con grinta»

Pistoia ha perso contro Brescia, ma Nicola Brienza sottolinea le cose positive che serviranno in futuro. La differenza tra le due squadre è evidente, ma Pistoia ha giocato una buona partita difensivamente. La velocità di pensiero e circolazione di palla deve essere migliorata.

Una sconfitta che non fa più di tanto notizia. La differenza tra Pistoia e Brescia è evidente. "Se devo analizzare la gara nel complesso – dice Nicola Brienza – c’è un divario netto tra noi e loro, ma alla fine mi porto a casa le cose positive che ci serviranno quando di fronte avremo squadre magari più alla portata. Siamo stati bravi nei rimbalzi contro una squadra che è la migliore al rimbalzo offensivo, abbiamo tenuto bene fino a quando Brescia con un Della Valle super ha scavato un solco che ha chiuso la partita. Non c’è da essere negativi perché siamo convinti del percorso che stiamo facendo". Brienza ha ragione, non c’è da essere negativi anche perché Pistoia dal punto di vista difensivo ha giocato una gara eccellente mentre in attacco ha palesato qualche difficoltà soprattutto a livello di velocità di pensiero, di circolazione di palla, di capire dove trovare i vantaggi. "In serie A i tempi di gioco sono diversi – prosegue Brienza – in A2 hai cinque esterni italiani, in A1 ci sono sei americani e il pensiero deve essere mezzo secondo più veloce. Non va dimenticato il merito di Brescia che ci ha messo tanto del suo nel bloccare il nostro gioco ma è indubbio che il livello sia decisamente alto. Non si tratta di una mancanza di voglia da parte dei ragazzi o di attenzione c’è solo da provare ad alzare il livello. Spesso ho detto che i particolari fanno la differenza ed è la verità, se prendiamo alcune situazioni come aver concesso un canestro sulla sirena a fine del secondo quarto o non aver speso i falli quando non eravamo in bonus, o aver sbagliato tiri aperti senza avversari a difendere, sono tante piccole cose che sommate insieme magari non servono per vincere contro una squadra come Brescia ma... Ai ragazzi, però, non posso dire niente perché anche stasera sono stati eccezionali".

Maurizio Innocenti