La vendetta del professor Logan. Pistoia resta incompiuta a Scafati

L’Estra riabbraccia Varnado e ci prova fino alla fine, ma non basta per espugnare l’infuocato parquet campano

La vendetta del professor Logan. Pistoia resta incompiuta a Scafati

La vendetta del professor Logan. Pistoia resta incompiuta a Scafati

SCAFATI

85

PISTOIA

77

GIVOVA SCAFATI: Lottie 7, Gentile 8, Mouaha, Pinkins 20, De Laurentiis 2, Rossato, Logan 29, Robinson 4, Rivers 7, Nunge 8, Pini n.e.

All. Sacripanti.

ESTRA PISTOIA: Willis 6, Della Rosa, Moore 18, Saccaggi 2, Del Chiaro, Wheatle 6, Hawkins 7, Ogbeide 14, Varnado 24, Dembelé n.e.

All. Brienza.

Arbitri: Lanzarini, Quarta, Doria.

Note: Parziali: 21-16; 43-30; 65-53. Tiri da due Scafati 2542, Pistoia 2242. Tiri da tre Scafati 919, Pistoia 825. Rimbalzi Scafati 41, Pistoia 26.

Tanti, troppi errori da parte di Pistoia per pensare di potersi prendere la partita di Scafati. Pistoia che si trova a dover giocare un match tutto di rincorsa e scontrarsi con un Logan versione monstre, voglioso di vendetta dopo l’eliminaziona patita agli scorsi playoff con la maglia di Cantù. Un primo tempo che mette a dura prova l’Estra, che soffre tremendamente al rimbalzo (22-16 dei primi due quarti) e al tiro non ha le mani calde (312 da tre punti, 920 da due punti). Scafati ci mette molto del suo piazzando una difesa che Pistoia non riesce ad attaccare e volando poi in transizione per punire i biancorossi da sotto e dal perimetro. L’Estra nel primo periodo riesce a rimanere in scia grazie al rientrante Varnado (out Basile), apparso subito in grande spolvero (10 punti realizzati nei primi 10 minuti) ma nel secondo quarto arriva la spallata di Scafati. Pistoia dal -2 (21-19) in due minuti subisce un parziale di 9-0 che porta gli avversari sul più 11 (30-19). Da lì in avanti i biancorossi vanno in bambola,con troppi errori al tiro e al rimbalzo, confusione in attacco e Varnado francobollato da Gentile che placa la sua foga agonistica.

Pistoia rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso ma soprattutto con le idee più chiare ed i risultati non tardano ad arrivare. I biancorossi recuperano fino al -6 (43-37) grazie ad un ritrovato Moore versione superman che trascina i suoi in attacco. Scafati però non si lascia intimorire e rimette le cose a posto aiutata da un Logan decisamente di un altro pianeta e chiude il terzo quarto sopra di 11 (65-33). Pistoia non molla e nell’ultimo periodo tenta il tutto per tutto provando a rimettere in sesto la partita. La difesa alza l’asticella e l’attacco inizia a funzionare quel tanto che basta per mettere paura a Scafati. A 3’ dalla sirena i biancorossi tornano a -4 (74-70) con il match decisamente in bilico. Varnado che già nel terzo quarto aveva preso le misure alla difesa di Gentile sale in cattedra e tiene viva Pistoia: -3 a 15’’ dalla fine (80-77). Ma Logan, che ha dominato per tutto il match, decide che è arrivato il momento di scrivere la parola fine con l’ennesima tripla. E alla sirena il passivo di 8 punti pesa oltremodo.

Maurizio Innocenti