Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

"Dobbiamo avere più fame Questa serie sarà lunga"

Johnson indica la strada per il riscatto in gara 3 contro Cento dopo il ko in casa "Limitare gli errori e più energia in campo, così si può ripartire subito"

Incanalare la rabbia nel modo giusto e giocare con più energia. E’ questa la ricetta di Jazz Johnson per gara tre, in programma domani sera a Cento. Il play biancorosso non ha dubbi, Pistoia deve fare questo per battere Cento, oltre a ritrovare un po’ della cattiveria agonistica che aveva ad inizio stagione. "Sì, dobbiamo ritrovare la fame che avevamo – dice Johnson – non l’abbiamo persa completamente, ma bisogna recuperare il fuoco interiore nelle prossime partite. Siamo molto arrabbiati, però dobbiamo stare tranquilli e capire che sarà una serie che durerà cinque partite dove ci potranno essere alti e bassi. Come hanno vinto loro in casa nostra, possiamo fare noi la stessa cosa. Dobbiamo prendere tutta la rabbia e andare a Cento canalizzando la rabbia nel modo giusto, giocando in maniera intelligente altrimenti è inutile. Non si può vincere se la rabbia non si trasforma nel modo giusto". Energia, rabbia agonistica e fame di vincere sono senza dubbio aspetti importanti in generale, nei play off lo sono ancora di più, perché quando si gioca ogni due giorni oltre all’aspetto tattico bisogna metterci qualcosa di più. Detto questo, però, l’aspetto tattico conta e neppure poco e Pistoia deve fare grande attenzione ad evitare certi errori e soprattutto a leggere bene le situazioni in campo. I biancorossi per ben due volte hanno avuto la possibilità di rientrare nel match e magari cambiare il volto alla partita, ma quando si è trattato di fare il salto di qualità hanno subito due parziali pesanti nel giro di pochi minuti. "Nella prima partita abbiamo avuto l’opportunità di vincere e lo abbiamo fatto – spiega Johnson – in gara due abbiamo avuto diverse opportunità di accorciare le distanze o di pareggiare e non ci siamo riusciti. Alla fine avevamo ancora energia, ma Cento questa volta ha messo qualche tiro che in gara uno non era entrato e poi ci sono stati piccoli errori da parte nostra, così gli avversari ci hanno punito. Per quanto riguarda alcuni aspetti tecnici, so che sta a me muovere meglio la palla quando mi raddoppiano, per fare sì che l’attacco funzioni meglio e più giocatori abbiano la possibilità di segnare. Onestamente, però, loro hanno giocato meglio di noi, con più energia e ci sono stati momenti dove gli abbiamo permesso di prendere diversi rimbalzi offensivi di fila. Dobbiamo capire come tenere alta l’energia per tutti i quaranta minuti".

Maurizio Innocenti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?