Le splendide pallavoliste quarratine fanno festa
Le splendide pallavoliste quarratine fanno festa

Quarrata, 25 luglio 2017 - Una buona notizia. Primo obiettivo centrato. L’avventura del Blu Volley Quarrata in serie B1 nazionale inizia col piede giusto: il sodalizio mobiliero, la cui prima squadra è stata promossa al termine dell’ultima stagione, è stato inserito nel girone C della cadetteria d’eccellenza, scansando le squadre sarde, ergo le onerose trasferte isolane. È stato messo in un raggruppamento storicamente di buon livello, con formazioni venete, emiliane e romagnole, marchigiane, umbre e toscane.

Questi saranno i 13 avversari dell’annata agonistica 2017/18: Eraclya Aduna Volley Padova, Coveme San Lazzaro di Savena (Bologna), Volley Club Cesena (Forlì Cesena), Volley Academy Modena, Emilbronzo 2000 Montale (Modena), Ecoenergy 04 Moie (Ancona), Roana Cbf Helvia Recina Volley (Macerata), Empoli Pallavolo (Firenze) e Ambra Cavallini Pontedera (Pisa), che l’anno passato erano rivali quarratini nel girone E di B2, Videomusic Castelfranco (Pisa), Lucky Wind Grafruttato Trevi Volley (Perugia), Sia Coperture San Giustino (Perugia) e Limmi Shool Volley Perugia.

“Se la dirigenza è soddisfatta di aver evitato le trasferte in terra sarda – sostiene coach Davide Torracchi –, è altrettanto vero che siamo capitati in un girone di notevole livello tecnico. Non conosciamo gli avversari alla perfezione: sarà come entrare in un Luna Park sperando di divertirci. Empoli e Pontedera hanno cambiato molto, ma credo che saranno competitivi, e così ha fatto Castelfranco, tanto per restare in Toscana. Moie è la compagine che ci ha eliminato dai playoff nel 2016. Il nostro obiettivo è chiaro: salvarci. Non sappiamo quante saranno le équipe che retrocederanno: se fossero tre, auguriamoci di trovare tre squadre da mettere dietro in classifica. Abbiamo deciso di confermare le atlete che ci hanno portato in B1”.

La squadra si radunerà in sede lunedì 28 agosto. Il torneo di B1 dovrebbe incominciare a metà ottobre, come di consueto. Quello che è certo è che il Blu Volley Quarrata proverà a rinverdire le gesta del Centro Pallavolo Pistoia (Cpf), de Lo Sperone poi Unione Pistoiese Volley, del San Marcello o Montagna Pistoiese, che negli anni Novanta arrivarono in B1 “gentil sesso” (Pistoia, un anno, persino in serie A2). All’epoca la pallavolo pistoiese sfoggiava ricchezza: molte squadre femminili tra B1, B2 e C, alcune maschili tra C e cadetteria. Tutti assieme appassionatamente. Si dibatteva sul numero eccessivo di club (si toccò quota 27!) per una provincia di non grandi dimensioni, si cercava di arrivare al sodalizio unico, grande forte competitivo, che potesse vantare tutte le categorie o quasi, dal vertice in giù. Non si giunse a nulla, a causa di un campanilismo esasperato, di invidie e gelosie, della volontà di ognuno di pensare al proprio orticello e non al bene generale.

Oggi Quarrata è la società leader di Pistoia e provincia: opera saggiamente, non fa mai il passo più lungo della gamba. Ma è ambizioso. Dovrà sudare, assestarsi in B1. Poi per aspera ad astra, attraverso le difficoltà si arriva alle stelle. In bocca al lupo!
 

Gianluca Barni