Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 mag 2022

"Pistoia green partner di tutti i grandi eventi"

La proposta di Fratoni: "Penso anche alle Olimpiadi di Milano-Cortina nel 2026". Positiva la risposta del Comune di Torino dopo l’esperienza dell’Eurovision

25 mag 2022

Federica Fratoni, candidata a sindaco di Pistoia per il centrosinistra, lancia il progetto "Pistoia green partner dei grandi eventi nazionali ed internazionali a partire dalle Olimpiadi di Milano-Cortina del 2026". L’idea è stata annunciata ieri dalla stessa candidata nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato, in video-collegamento, Domenico Carretta, assessore allo sport, al turismo e ai grandi eventi del Comune di Torino, che ha parlato della partnership che si è creata ultimamente fra il mondo del vivaismo pistoiese ed Eurovision, la manifestazione che si è svolta nei giorni scorsi nel capoluogo piemontese, e Franco D’Alfonso, ex assessore del Comune di Milano con delega a commercio, turismo e marketing territoriale durante il mandato del sindaco Giuliano Pisapia ed in prima linea nell’organizzazione dell’Expo 2015.

"Il nostro verde – ha spiegato Fratoni – che è così conosciuto e che già lavora ai grandi eventi, grazie alle collaborazioni che i singoli vivaisti riescono a instaurare, come è accaduto per l’Eurovision di quest’anno con la ditta Breschi di Pistoia, deve diventare green partner dei grandi eventi italiani. Il prossimo grande evento sarà Milano-Cortina 2026 e quindi l’idea è di lavorare fin d’ora, attraverso le relazioni fra amministratori e fra Comuni, affinché il distretto vivaistico pistoiese sia d’ora in poi green partner di tutti i grandi eventi italiani". La proposta parte dalla consapevolezza dell’alto livello raggiunto a Pistoia nella coltivazione delle piante ornamentali.

"Noi sappiamo che il nostro verde – ha detto ancora Fratoni –, sia per produzione che per qualità, è già molto apprezzato, le collaborazioni con il Comune di Prato, ma anche con il Comune di Firenze per gli Uffizi sono già consolidate nel tempo, adesso si tratta di fare l’attività di promozione puntuale nei confronti delle pubbliche amministrazioni. Per questo ci vuole il ruolo di un Comune proattivo, che si faccia portavoce, che possa promuovere insieme alle imprese questa collaborazione, questa partenership molto importante, sia per Pistoia, sia per l’evento in sé, che chiaramente nel verde ha una cornice più suggestiva". L’idea è piaciuta sia all’assessore Carretta, che appunto ha avuto occasione di sperimentare di recente la collaborazione con un’azienda pistoiese del settore, in coccasione dell’Eurovision 2022, e anche all’ex assessore di Milano, D’Alfonso, che ha apprezzato la collaborazione con le aziende pistoiesi, in particolare con la Vannucci Piante, in occasione dell’Expo 2015.

A raccontare l’esperienza avuta a Torino con l’Eurovision è stato il vivaista Franco Breschi, della omonima azienda vivaistica pistoiese. "La nostra – ha spiegato Breschi – è un’azienda medio-piccola e siamo orgogliosi di avere allestito il giardino all’italiana che era all’interno del palazzetto dello sport durante l’Eurovision. Noi, in particolare, siamo degli specialisti nell’arte topiaria. Da diversi anni, insieme a mio figlio, ci dedichiamo a questo tipo di allestimenti, soprattutto nel settore dell’ippica, ma non solo. Mio figlio è molto pignolo riguardo alla qualità del lavoro e alla scelta delle piante e credo che questo abbia influito sul fatto che ci abbiano scelto per questo intervento".

Patrizio Ceccarelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?