Lavori di asfaltatura di una strada
Lavori di asfaltatura di una strada

Abetone Cutigliano (Pistoia), 13 aprile 2018 – Partiranno a maggio, salvo imprevisti, i lavori di asfaltatura delle strade comunali di Abetone Cutigliano. Il piano stilato dall’amministrazione prevede interventi per complessivi 250-300mila euro. Fra i più corposi figura la strada Cutigliano-Melo-Doganaccia, la cui condizione critica ha convinto qualche ignoto ad affiggervi un cartello ironico che la ribattezza in “Via delle buche”.

“Per quest’anno abbiamo concentrato gli interventi più massicci su quattro strade- spiega il vicesindaco Alessandro Barachini – : la Cutigliano-Melo; la Melo–Doganaccia; la Regine-Bicchiere e la strada della Val di Luce. Non ci si limiterà alla copertura delle buche, ma è previsto il rifacimento di tratti di asfalto. I primi tre interventi, per complessivi 150mila euro, saranno finanziati in toto con risorse comunali, mentre per la Val di Luce abbiamo partecipato ad un bando regionale per i piccoli comuni montani, dopo averlo intercettato con abilità, con un progetto da 90mila euro, chiedendone il finanziamento per l’80%. Siamo in attesa di sapere se il finanziamento sarà accordato tutto o in parte. L’intervento sulla via Val di Luce, previsto per l’estate, avverrà congiuntamente col Comune di Fiumalbo, che asfalterà le parti di sua competenza".

"Abbiamo poi previsto – prosegue Barachini - ulteriori interventi di minore entità, per 30mila euro, a copertura delle buche, sulle comunali della Val Sestaione, la via dell’Uccelliera, oltre alla Pianosinatico-Rivoreta-Melo”. La giunta fa sapere che gli uffici stanno lavorando per l’affidamento dei lavori, che partiranno dalle quote più basse.

“Sarà il più grande intervento mai fatto sulle strade comunali di Abetone Cutigliano– dice il sindaco Diego Petrucci – se lavori del genere fossero stati fatti in passato, non ci ritroveremmo una viabilità ridotta così male. Abbiamo inoltre chiesto ad Anas di intervenire sulla Ss12 per almeno 40mila euro, il minimo indispensabile anche per garantire lo svolgimento della gara Lima-Abetone, e stiamo sollecitando la Provincia per la sp20. Anche gli altri enti devono fare la loro parte: la montagna è patrimonio di tutti e non si può pensare che tutto ricada sulle spalle del ‘fratello minore’”. “La Regione Emilia-Romagna, per risolvere i problemi generati sulle strade montane dall’inverno rigido– puntualizza Barachini - ha messo a disposizione 31milioni di euro, a fronte del niente stanziato dalla Toscana. Questo ci costringe ad arrangiarci quasi del tutto con risorse di bilancio”.