Polizia municipale (foto d'archivio)
Polizia municipale (foto d'archivio)

Pistoia, 3 luglio 2018 - TURNI NOTTURNI troppo faticosi e carenza di personale. Per questo, il personale del servizio di Polizia Municipale (un vigile in alto nella foto d’archivio) ha scelto la data 14 luglio, quando il festival Blues entrerà nel vivo del weekend di concerti, per proclamare un giorno di sciopero, e la sospensione del servizio notturno. Cgil, Cisl, Diccap ed Rsu del Comune di Pistoia hanno annunciato uno sciopero di 24 ore, dalle 7 di sabato 14 alle 7 di domenica 15.

 

Il motivo dello stop è, come spiegato, l’eccessivo carico di lavoro derivante dai turni notturni. «Rispetto alle condizioni in cui fu attivato il servizio (anno 2002) – fanno sapere le organizzazioni sindacali – oggi la dotazione di personale è notevolmente inferiore, e soprattutto negli ultimi mesi la situazione si è aggravata per la carenza di ispettori, che rende di fatto impossibile garantire la presenza di un ufficiale durante il turno notturno».

 

Un tavolo di trattativa con il Comune è stato aperto oltre sei mesi fa, ma le soluzioni raggiunte non convincono i lavoratori. In realtà, proprio in questi giorni sono entrati in servizio nuovi vigili urbani, secondo il piano di assunzioni approvato dal Comune. Ma, spiegano i rappresentanti sindacali, fino a che non saranno completate le assunzioni e soprattutto formato il personale, in modo da poter essere inserito nella turnazione, il servizio notturno dovrà essere almeno parzialmente sospeso.

 

UNA POSIZIONE, questa, che per l’amministrazione comunale non ha ragione di essere, anche perché, come si legge nel comunicato diffuso ieri, «arriva a poche ore dall’assunzione di 6 nuovi vigili, che si aggiungono ai 3 già entrati in servizio nelle scorse settimane. Entro la fine dell’anno, inoltre, verranno assunti tramite concorso 2 ispettori. Anche nel 2019 è previsto un ulteriore incremento del personale della Polizia Municipale, che sarà destinato al presidio del territorio. Occorre poi ricordare l’installazione del sistema di videosorveglianza da circa 150 telecamere che entrerà presto in funzione, e che sarà potenziato nei prossimi mesi grazie anche ad un ulteriore finanziamento già ottenuto tramite bando dall’amministrazione comunale, l’acquisto di una stazione mobile della Polizia Municipale per coprire le zone più periferiche, l’acquisto di 3 nuovi veicoli (oltre a quelli già acquistati) di cui uno dotato di divisorio di protezione in caso di trasporto di persone fermate, e la dotazione di nuovi presidi di sicurezza per gli agenti».

 

SINDACO e giunta hanno espresso l’impossibilità di rinunciare al servizio notturno ed hanno portato al tavolo della trattativa la previsione di incentivi economici a progetto sui servizi notturni, il mantenimento del servizio notturno «1-8», un turno di notte ogni 8 giorni lavorativi e l’assunzione di personale a tempo determinato. Misure che completano il piano di investimenti già messo in atto in questo anno.