Pistoia, 24 luglio 2021 - “Questo spettacolo è dedicato a Luana”. Così la grande attrice di cinema e teatro Monica Guerritore ha esordito sul palco della Fortezza Santa Barbara di Pistoia prima di andare in scena con lo spettacolo “Dall’Inferno all’infinito”. Prima di recitare l’attrice ha voluto dedicare un pensiero alla giovane Luana D’Orazio, la 22enne che ha tragicamente perso la vita sul lavoro in un’orditura di Montemurlo lo scorso maggio.

Monica Guerritore con la famiglia di Luana (Acerboni / FotoCastellani)

“Qui tra noi, stasera, ci sono Emma, madre di Luana, il suo fidanzato e la sua famiglia, questa serata è per Luana, che aveva scelto un lavoro sicuro nonostante avesse il grande sogno di diventare un’attrice”, ha detto Guerritore al pubblico dello spettacolo della rassegna “Spazi Aperti”, organizzata  dall’Associazione teatrale pistoiese. L’attrice, che aveva preso parte ai funerali della giovane ragazza, ha invitato personalmente la madre, Emma Marrazzo e la famiglia di Luana a vedere lo spettacolo e nel tardo pomeriggio Guerritore ha voluto incontrare privatamente la famiglia della giovane operaia.