Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

"Il pesante silenzio di IV sul sodalizio Pd-M5S"

Mosti, capolista del Pc alle amministrative, critica l’alleanza "utile a dare la poltrona ai soliti noti"

Il candidato sindaco Roberto Bardi, al centro, all’annuncio per le votazioni
Il candidato sindaco Roberto Bardi, al centro, all’annuncio per le votazioni
Il candidato sindaco Roberto Bardi, al centro, all’annuncio per le votazioni

Il Partito Comunista va all’attacco della coalizione di centrosinistra. "È imbarazzante il silenzio di Italia Viva sull’accordo tra Partito Democratico e Movimento 5 stelle – tuona Lorenzo Mosti, capolista del Pc per le prossime amministrative – soprattutto dopo mesi in cui i renziani hanno negato qualsiasi ipotesi di alleanza con i pentastellati. Alleanza che ha tutta l’aria di essere il consueto meccanismo per dare una poltrona ai soliti noti che già siedono in consiglio comunale. Maglione infatti, dopo aver tentato un accordo con Branchetti e soci, adesso si accoda alla Fratoni, visto che da solo il M5S non avrebbe mai raggiunto la percentuale necessaria ad entrare in consiglio. Di contro Branchetti, che alle elezioni regionali di due anni era insieme alla Fratoni a sostegno di Giani, adesso si candida per coprire il vuoto lasciato a ‘sinistra’, sostenuto anche da quei transfughi del Pd che vogliono utilizzare queste elezioni solo per una rivalsa personale. Siamo veramente imbarazzati per il panorama politico che si sta delineando in quella che dovrebbe essere la sinistra pistoiese, presa più dai giochi di palazzo piuttosto che dall’affrontare i reali problemi dei lavoratori e delle classi popolari – conclude Mosti – noi del Partito Comunista, l’unica vera alternativa a Tomasi e alla destra pistoiese, vogliamo portare un vento di cambiamento in questa città assopita dai giochi di potere dei soliti noti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?