Treni Hitachi
Treni Hitachi

Pistoia, 13 settembre 2018 - HITACHI Rail continuerà a sfornare treni pendolari destinati alle ferrovie lombarde per i prossimi otto anni. La società nipponica ha infatti firmato con Fnm, società ferroviaria della Regione Lombardia, un accordo quadro che prevede la fornitura di convogli a doppio piano destinati alle linee ad alta frequentazione, una notizia positiva anche per lo stabilimento pistoiese che avrà dunque nuovo lavoro (e nuovi posti?) per i prossimi anni.

 

La quantità minima garantita è di 50 treni: 30 a configurazione corta (4 casse) e 20 a configurazione lunga (5 casse), la quantità massima è di 120. Il prezzo di fornitura è di 7 milioni e 917mila euro per il convoglio a configurazione corta e di 9 milioni e 317mila per quello lungo.

 

SI TRATTA di treni a doppio piano, bidirezionali, a composizione bloccata, illuminazione led, Wi-Fi, prese 220V e Usb, sistema informazione per i passeggeri, misuratore di energia, conta-persone, telecamere laterali e frontali, telediagnostica da remoto, videosorveglianza intelligente con tecnologia in grado di rilevare «comportamenti anomali» da parte dei passeggeri stessi. L’accessibilità per le persone a mobilità ridotta è resa agevole dalla presenza di pedane mobili che compensano la distanza tra porta e banchina.

 

«Quanto ai benefici ambientali – si legge in una nota congiunta Fnm-Hitachi – è da sottolineare la riduzione del 30% dei consumi di energia elettrica, la riduzione della rumorosità, il recupero di energia elettrica in frenatura, l’utilizzo di materiali che permettono la riduzione del peso ed elevati tassi di riutilizzabilità (96%) e biodegradabilità (95%)». Presenti anche postazioni per le biciclette e prese elettriche per la ricarica delle e-bike». Secondo Maurizio Manfellotto, ad Hitachi Rail Italy, «l’innovazione dei nuovi treni regionali garantirà ai passeggeri elevatissimi livelli di affidabilità e comfort. Inoltre si tratta del mezzo di trasporto di massa a minor impatto ambientale in Italia».

 

L’ACCORDO quadro prevede anche la possibilità affidare a Hitachi Rail Italy la manutenzione dei convogli per un periodo di 3 anni. Insieme alla firma dell’accordo quadro, Ferrovienord, società controllata al 100% da Fnm, ha sottoscritto con Hitachi Rail Italy anche il primo contratto applicativo per 30 convogli a configurazione corta, per un importo complessivo di 237 milioni e 510mila euro. La consegna dei primi treni è prevista a partire dal ventesimo mese dalla sottoscrizione del contratto.