Ladri
Ladri

San Marcello (Pistoia), 14 agosto 2019  - «Erano le 23.45 di domenica 11 agosto, quando la mia bambina di dieci anni ha udito dei rumori che provenivano dal piano inferiore dell’edificio in cui si trova la nostra abitazione. È stato così che ci siamo accorti che i ladri stavano cercando di entrare nella casa di mio suocero, che si trova proprio sotto il nostro appartamento».

A raccontarci la spiacevole esperienza è una donna che vive con la famiglia a San Marcello. La loro casa si trova proprio lungo la strada provinciale che conduce a Gavinana. «In quell’appartamento abita mia cognata, ma sapevamo che a quell’ora della sera, in casa sua, non c’era nessuno – spiega Elena – nell’appartamento accanto, invece, situato sempre al piano sotto casa nostra, c’era solo mio suocero, che però stava dormendo, in una stanza situata sul lato opposto della casa. La mia bambina, tuttavia, sentiva dei rumori che arrivavano dal piano inferiore, proprio sotto la finestra di camera sua. Allora ha iniziato a chiamare a voce alta il babbo e la sorella, che erano in casa con lei. Dopo poco - prosegue la donna - ha visto fuggire dal giardino alcuni uomini. Pare che uno di loro indossasse una felpa bianca: evidentemente, sentendo le voci che provenivano da casa nostra, quei malintenzionati hanno desistito da ciò che avevano in mente e sono fuggiti, uscendo dal cancello dell’orto. Nel frattempo abbiamo avvisato dell’accaduto mia nipote, che era uscita per la serata. E quando siamo scesi di sotto a controllare, abbiamo visto dei segni di forzatura sulla porta d’ingresso. Abbiamo fatto subito la segnalazione ai carabinieri: siamo davvero scossi per quanto è successo, a maggior ragione visto che casa nostra è ben visibile dalla strada. Non ci sentiamo più sicuri, nemmeno a San Marcello. Non posso pensare che quella sera, se una volta uscita da lavoro non mi fossi fermata a parlare con una persona, forse, rientrando a casa, mi sarei trovata i ladri davanti».

L’episodio, purtroppo, non è isolato: nei giorni scorsi tentativi di furto si sono registrati anche in altre abitazioni della zona. Ad esempio in un condominio situato nei pressi del campo sportivo di San Marcello, anch’esso ben visibile dalla vicina strada, gli abitanti hanno trovato, a fine luglio, alcuni segni di scasso sul portone d’ingresso. Hanno quindi deciso di sporgere denuncia alla locale stazione dei carabinieri.