Carabinieri (Foto Castellani)

Pistoia, 1 settembre 2018 - DUE COLPI in appartamento nella zona di Porta al Borgo, uno fallito e l’altro appena consumato, entrambi in pieno giorno, messi a segno da due giovanissime, una appena 13enne, l’altra ventenne e incinta. Ma la fuga delle due ragazze è durata poco, perché sono state immediatamente rintracciate dai carabinieri.

 

Per la ventenne, croata senza fissa dimora e con precedenti di polizia, è scattato l’arresto (la convalida oggi), mentre la tredicenne, anche lei croata, è stata segnalata all’autorità giudiziaria minorile, affidata ai servizi sociali e trasferita in una struttura di accoglienza. L’allarme è scattato venerdì mattina: è stato il padrone di casa di un appartamento nella zona di porta al Borgo a chiamare i carabinieri, perché rincasando aveva visto scappare le due presunte ladre.

 

Dal suo appartamento, le due complici avrebbero portato via gioielli e bigiotteria per il valore di circa 500 euro. Per entrare, le due avrebbero usato un semplice strumento appuntito, in plastica per aprire la porta d’ingresso, dal momento che non erano state girate con le chiavi le mandate. Sul posto sono immediatamente intervenuti i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pistoia, insieme col personale della stazione di Pistoia, che sono riusciti a rintracciare le due ragazze, anche grazie alla descrizione fornita dalla vittima.

 

Le due sono state fermate mentre camminavano in via di Porta al Borgo, verso le 13.30. Sottoposte a perquisizione, sono state trovate in possesso di alcuni arnesi atti allo scasso: una chiave inglese, due cacciaviti di cui uno molto lungo e uno spezzato e un oggetto di plastica sottile, strumento usato probabilmente per aprire la porta di ingresso. Grazie alle indagini dei carabinieri, è stato possibile acquisire prove di un altro furto in casa, questa volta fallito, in via Monfalcone, sempre nella stessa mattina, dove le due però avrebbero danneggiato la serratura della porta d’ingresso, senza però riuscire ad entrare.