Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 gen 2022

Effetto covid, stalking e violenze in aumento

Il bilancio di un periodo difficile: migliora la situazione presenze nel carcere cittadino e resta stabile l’organico del tribunale

23 gen 2022
Un’aula di tribunale: l’attività è andata avanti in modo significativo anche nel periodo peggiore dell’emergenza sanitaria (foto d’archivio)
Un’aula di tribunale: l’attività è andata avanti in modo significativo anche nel periodo peggiore dell’emergenza sanitaria (foto d’archivio)
Un’aula di tribunale: l’attività è andata avanti in modo significativo anche nel periodo peggiore dell’emergenza sanitaria (foto d’archivio)
Un’aula di tribunale: l’attività è andata avanti in modo significativo anche nel periodo peggiore dell’emergenza sanitaria (foto d’archivio)
Un’aula di tribunale: l’attività è andata avanti in modo significativo anche nel periodo peggiore dell’emergenza sanitaria (foto d’archivio)
Un’aula di tribunale: l’attività è andata avanti in modo significativo anche nel periodo peggiore dell’emergenza sanitaria (foto d’archivio)

Decremento significativo delle presenze nel carcere di Pistoia, organico del tribunale stabile con un lieve incremento della produttività nonostante le difficoltà della pandemia. Mentre i dibattimenti penali sono stabili si registra, invece, un’accelerazione dei procedimenti civili su cui pendevano ritardi di almeno tre anni. Nel corso dell’anno si è rilevato un incremento dei reati contro fasce deboli (maltrattamenti, stalking e violenze sessuali): complessivamente 433 i procedimenti noti, rispetto ai 395 segnalati nell’anno precedente. È stata richiesta l’archiviazione in 150 procedimenti ed esercitata azione penale in 82 procedimenti. "L’Ufficio assicura una risposta cautelare immediata privilegiando (quanto meno in prima battuta) la misura dell’allontanamento dalla casa familiare. I tempi di risposta da parte dell’ufficio Gip sono rapidi. Sono state chieste misure cautelari personali per 66 procedimenti complessivi. Due femminicidi". Durante l’apertura dell’anno giudiziario che si è tenuta alla Corte di appello di Firenze, il presidente Alessandro Nencini, ha fatto il punto sullo stato della giustizia in Toscana. Il tribunale – La situazione del tribunale pistoiese appare migliorata rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda la sezione penale nell’ultimo anno sono state 1712 le definizioni nel settore monocratico e 86 quelle collegiali (a fronte delle 1546 definizioni globali dell’anno precedente). Risultano invece ancora pendenti 144 processi nel collegiale e 3418 nel monocratico. "L’indice di smaltimento si attesta nella presente annualità – si legge nel report annuale – rispettivamente sullo 0,33 nel settore monocratico (a fronte dello 0,32 dell’anno precedente) e sullo 0,39 nel settore collegiale (rispetto allo 0,33 dello scorso anno)". Sul fronte dei processi civili dove il tribunale pistoiese scontava un ritardo importante, si registra, secondo il presidente della Corte di appello "un notevole incremento delle sopravvenienze complessive, che sono passate da 5610 dell’anno giudiziario precedente, alle 6632 del periodo considerato luglio 2020giugno 2021". Nonostante questo, però, si registra "una significativa diminuzione delle ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?