Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Don Biancalani e il caso migranti, il Comune: "Locali non idonei all'accoglienza" / VIDEO

Il sacerdote potrebbe a questo punto ricorrere al Tar

Ultimo aggiornamento il 11 settembre 2018 alle 18:16

Pistoia, 11 settembre 2018 - Il Comune ha notificato a don Massimo Biancalani un'ordinanza di cessazione dell'attività di accoglienza nei locali della parrocchia di Vicofaro. Il provvedimento nasce dai controlli effettuati, in diversi momenti, dalla questura, dai vigili urbani, dalla Asl e dai vigili del fuoco, controlli che hanno evidenziato, si legge, 'la non idoneità dei locali' per accogliere così tante persone. A Vicofaro, infatti, al momento sono ospitati decine di migranti (e qualche italiano) 'fuori progetto', ovvero usciti dai programmi ufficiali di accoglienza del governo. Il sacerdote ha tempo 60 giorni per opporsi al Tar e non ha escluso di far dormire qualcuno in chiesa. Intanto lui ed i volontari faranno un digiuno di protesta contro il provvedimento.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.