A Villa Guidotti di Maresca sono intervenute le unità speciali Asl Usca
A Villa Guidotti di Maresca sono intervenute le unità speciali Asl Usca

Maresca (Pistoia), 25 ottobre 2020 - Silenzio e colori autunnali che fanno da cornice a questo momento di ansia e preoccupazione. È quello che stanno vivendo gli abitanti di Maresca, piccolo paese del comune di San Marcello Piteglio, sulla montagna pistoiese. Purtroppo il Covid 19 ha deciso di entrare di prepotenza all’interno della Rsa Villa Guidotti, che si trova a nord della piazza del paese, e che oltre ad ospitare gli anziani è il luogo di lavoro per molte persone residenti nel comune. È arrivata due giorni fa la comunicazione che ha destabilizzato tutti: 38, tra i 54 complessivi, gli ospiti che sono risultati positivi al test Covid 19. Altri 7 sono debolmente positivi. E’ stato il risultato dello screening che ha interessato la struttura compresi gli operatori: anche 19 di loro sono risultati positivi e 10 debolmente positivi. Il quadro è molto serio e viene tenuto costantemente sotto controllo dalla Asl di competenza. Ma la situazione si è fatta sanitariamente e psicologicamente complicata anche per la comunità montana. Le quarantene stanno interessando molti nuclei familiari.
Nonni, figli e nipoti costretti a osservare il previsto periodo di isolamento e restrizioni ritrovandosi a convivere, tra le quattro mura domestiche, anche con l’ansia per la sorte della salute dei propri cari. Ma considerato quanto un piccolo paese montano come quello di Maresca sia particolarmente unito, anche dal punto di vista delle parentele e della socialità, questo momento sta interessando tutti, ma senza dubbio tutti nella speranza che la situazione si risolva presto e senza drammi.
«Nel nostro comune – scriveva ieri sera su Facebook il sindaco di San Marcello Piteglio, Luca Marmo – i nuovi casi segnalati sono 14, prevalentemente legati al focolaio di Villa Guidotti. I casi positivi comunicati ammontano ad oggi a 72. Presumibilmente sono di più ancora. Il sistema sanitario fa molta fatica a inseguire la proliferazione del virus e abbiamo notizie di tamponi ancora in corso che potrebbero incrementare il numero dei contagi".
Intanto l’azienda sanitaria comunica che altri 6 pazienti nella giornata di oggi verranno trasferiti nel reparto di Cure intermedie al Ceppo. Si tratta degli ospiti che venerdì erano risultati debolmente postivi e, vista l’accertata negatività, il Girot (il gruppo di operatori della Asl dedicato all’emergenza nelle Rsa) in collaborazione con la rete terroriale sanitaria aziendale ha deciso lo spostamento. Sono pertanto, 15 gli ospiti (9 erano stati trasferiti venerdì sera) della Rsa Villa Guidotti che saranno ricoverati nelle Cure Intermedie. Resta invece invariata la situazione degli altri 38 ospiti positivi, isolati nella Rsa. Prosegue da parte dell’Asl la sorveglianza sanitaria della Rsa e l’assistenza agli ospiti rafforzata con personale dell’Azienda.