STudenti all'uscita dalla sede dell'istituto Einaudi
STudenti all'uscita dalla sede dell'istituto Einaudi

Pistoia, 11 agosto 2019 - Le relazioni tecniche finali arriveranno la prossima settimana ma dalle prime notizie che emergono, la sede più vecchia dell’istituto professionale Einaudi, in via Pacinotti, sarà parzialmente chiusa per problemi statici e sismici.

Il presidente della Provincia Luca Marmo anticipa quello che era già stato rappresentato qualche settimana fa in sede pubblica alle famiglie degli studenti delle scuole superiori. «Il quadro è critico – spiega Marmo – Le relazioni finali non sono ancora arrivate ma le prime conferme sulla chiusura di spazi all’interno della sede sarebbero confermate. In pratica ci prepariamo a trovare aule alternative ai ragazzi che frequentano l’istituto Einaudi».

Sono circa trecento gli studenti interessati dalla parziale chiusura del plesso. «Ci sono già delle ipotesi che stiamo valutando – aggiunge il presidente della Provincia – Attendiamo la relazione definitiva per capire l’entità della questione. Certo è che decine di studenti saranno per strada e quindi vanno garantite loro aule per continuare il loro percorso scolastico».

Intanto sempre la Provincia, sta concludendo la trattativa per un nuovo immobile da affittare e utilizzare per ospitare gli studenti delle scuole superiori che nel corso dei prossimi anni saranno costretti a lasciare i plessi che hanno necessità degli interventi previsti dalle verifiche sismiche.

«Si tratta di spazi che non saranno pronti entro poco tempo – dice Marmo - da utilizzare per le classi che dovranno trasferirsi momentaneamente per eseguire i lavori di consolidamento delle loro scuole. Per gli studenti dell’Einaudi dovremo trovare invece risposte immediate».

La gatta da pelare passerà presto in mano al nuovo preside della scuola. Dopo la reggenza affidata a Elisabetta Pastacaldi, dirigente del liceo artistico Petrocchi, entro qualche giorno, a capo del professionale, dovrebbe arrivare un nuovo preside che dovrà occuparsi, insieme alla Provincia, dell’organizzazione scolastica alla luce delle evidenti carenze di spazi per la chiusura del plesso. Il presidente Marmo incontrerà le famiglie interessate il prossimo 30 agosto.