Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Pistoia, 27 agosto 2018 - Chiuso per problemi di sicurezza il centro di accoglienza dei migranti di Vicofaro. A comunicarlo al parroco, don Massimo Biancalani, una lettera della prefettura che a seguito dei controlli dei giorni scorsi dei vigili del fuoco e dell'Asl ha imposto al sacerdote di liberare immediatamente i locali dove vivono attualmente i 12 migranti inseriti nel progetto.

LA DIOCESI: "SITUAZIONE SERIA". ENRICO ROSSI INCONTRA DON BIANCALANI PER FARE IL PUNTO (aggiornamento)

LA VIDEOINTERVISTA (clicca qui)

Scatteranno già nelle prossime ore i trasferimenti per i migranti "ufficiali" inseriti nel progetto: 7 andranno a Ramini, uno a Marliana e gli altri troveranno rifugio a casa di don Biancalani.

La chiusura del centro dovrebbe essere provvisoria: don Biancalani ha già dato mandato a un tecnico di effettuare i lavori per permettere il rientro dei migranti nella struttura di Vicofaro.

Destino ignoto, invece, per il centinaio di ospiti "fuori progetto" che gravitavano intorno alla struttura e che rischiano di finire in mezzo a una strada.

'Abbiamo subito tanti controlli in poche settimane, a volte penso che sia assurdo - ha detto il sacerdote - Il centro è a norma, come era stato certificato lo scorso aprile. I problemi sono nei locali sotto dove dormono i ragazzi presi dalla strada'. 

In serata carabinieri e polizia municipale sono andati e Vicofaro per controllare che la situazione fosse nella norma.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.