Bus
Bus

Pistoia, 6 dicembre 2018 - Una boccata d’ossigeno è in arrivo per molte famiglie residenti ad Abetone Cutigliano. L’amministrazione comunale ha infatti deciso di erogare, già da questo anno scolastico, un contributo economico a tutti i nuclei con figli che si avvalgono del bus di linea per andare a scuola. Una misura già adottata da altri Comuni, come San Marcello Piteglio, seppur con modalità diverse, a seguito del sensibile aumento delle tariffe Copit per una manovra di livello regionale. È stato nell’ultimo consiglio comunale che il sindaco Diego Petrucci e la sua giunta si sono assunti l’impegno, dicendo «sì» ad una mozione congiunta presentata dal presidente del Municipio di Abetone, Federico Politi, con la consigliera di minoranza, Deborah Rossi.

«Avranno diritto al contributo a parziale rimborso dell’abbonamento tutti gli studenti residenti nel nostro Comune, dalla materna fino al superiore e indipendentemente dall’Isee, che utilizzano l’autobus per andare a scuola- spiega Politi – : abbiamo stimato circa 80 beneficiari, fra bambini e ragazzi. Il contributo coprirà almeno una delle 10 mensilità dell’abbonamento, quindi il 10% del costo, e sarà erogato a inizio 2019». «Ho chiesto alla giunta un impegno anche per il futuro – dice Rossi – perché le famiglie si trovano a sopportare delle tariffe veramente esose solo per permettere ai figli di assolvere al loro dovere di andare a scuola. Per chi si sposta a Pistoia si parla anche di 700 euro l’anno, nemmeno più rateizzabili».

Il sindaco Petrucci auspica di poter accordare, già dalla prima erogazione, nel 2019, un contributo superiore al 10% del costo dell’abbonamento. Poi aggiunge: «fermo restando l’intervento del Comune, ritengo che andare a scuola non possa avere un prezzo più alto per chi abita più lontano».

Elisa Valentini