Pistoia, 2 maggio 2018 - Un intervento insolito e drammatico quello della Volante della questura di Pistoia chiamata a Sant’Agostino, in viale Fermi, perchè una giovane donna si accaniva a sprangate contro lo sportello di un bancomat.

L’episodio si è verificato nel pomeriggio di domenica, quando la zona industriale cominciava a popolarsi in previsione della partita di basket al palazzetto.

Quindi il gesto della donna, trentenne, residente nella zona di via Ciliegiole, non è passato inosservato.

Non è passato inosservato il fatto che, armata di una spranga di ferro, si fosse messa a colpire ripetutamente la porta d’ingresso della filiale Unicredi di viale Fermi e lo sportello bancomat che si trova accanto alla porta dell’istituto. Qualcuno ha pensato che si potesse trattare di un maldestro tentativo di furto. Ma quell’accanimento, a quanto pare, era frutto di un momento di disperazione.

Quando l’equipaggio della Volante è arrivato davanti alla banca, la donna era praticamente riversa a terra, con la spranga accanto. Non ha fatto alcun tipo di resistenza agli agenti che l’hanno identificata.

A quanto pare ha spiegato ai poliziotti che quelle sprangate al bancomat erano dovute a un momento di particolare disperazione e di solitudine che sta attraversando, su più fronti, e soprattutto a livello familiare.

In seguito agli accertamenti che la Volante ha svolto e alle condizioni in cui di forte abbattimento in cui la donna è stata trovata, la polizia ha quindi escluso che si stesse trattando di un tentativo di furto. La donna è stata comunque denunciata all’autorità giudiziaria per il reato di danneggiamento.