Ospedale
Ospedale

Pistoia, 4 ottobre 2017 - La Procura di Pistoia ha aperto un fascicolo sulla morte di un’anziana, 84 anni di Monsummano, deceduta martedì in una clinica di Impruneta. Secondo quanto raccontato dai figli della donna, l’anziana era stata ricoverata nell’ospedale San Jacopo i primi giorni di agosto. Sembra che la degenza si fosse resa necessaria dopo un arresto respiratorio.

 

Ma, durante il ricovero, è accaduto un incidente di cui i figli della signora, che sono rappresentati dall’avvocato Stefano Vescio, hanno ritenuto responsabile l’ospedale stesso. Un giorno, infatti, in un momento in cui i parenti non erano presenti, la donna avrebbe avuto l’ennesima crisi respiratoria e sarebbe stata per questo adagiata, dal personale paramedico in servizio, su una delle poltrone della stanza, dalla quale, per circostanze ancora da accertare, sarebbe poi fatalmente scivolata, riportando vari traumi. Per questo fatto, la famiglia ha immediatamente sporto denuncia per lesioni colpose.

 

Una volta dimessa dall’ospedale, l’anziana è stata poi trasferita nella struttura residenziale di Impruneta, dove poi è morta. Le indagini, dirette dal sostituto procuratore Claudio Curreli, sono svolte dalla Squadra Mobile di Pistoia. Ancora da capire la causa che ha portato alla morte della donna e se il decesso possa essere in qualche modo messo in correlazione con il trauma riportato durante la caduta accidentale in ospedale, ovvero sia da imputare ad una causa indipendente e subentrata in un secondo momento. Intanto, è stato fissato per  venerdì mattina l’esame autoptico, che chiarirà una volta per tutte le cause della morte dell’anziana. Sarà il medico legale Stefano Pierotti, incaricato dalla Procura, ad effettuare l’autopsia, alla presenza del consulente nominato dall’avvocato della famiglia.