Cinghiali
Cinghiali

Pistoia, 8 agosto 2019 - La polizia provinciale informa che, oltre gli interventi svolti da inizio anno, nei mesi di giugno e luglio sono stati organizzati servizi notturni mirati al contenimento di cinghiali in aree agricole, in cui erano stati segnalati episodi di intromissione della fauna in questione. Diversi capi sono stati abbattuti.Tali operazioni proseguiranno però adesso nell’intero mese di agosto.

Gli interventi vengono effettuati sulla base di piani di abbattimento autorizzati dalla Regione Toscana e sono attuati dalla stessa Regione con il coinvolgimento gestionale degli Atc e sotto il coordinamento del corpo di polizia provinciale, che coordina tutti gli interventi anche con il fondamentale ausilio delle guardie venatorie volontarie.

La Regione affianca questo personale anche cacciatori abilitati che hanno frequentato appositi corsi di preparazione. La polizia provinciale di Pistoia fa inoltre presente che, visto il susseguirsi di segnalazioni di avvistamenti e danni da cinghiali nell’area del Padule di Fucecchio e terreni limitrofi, intensificherà, per quanto possibile, gli interventi, avvalendosi, ove ritenuto necessario, della vigilanza volontaria e dei cacciatori abilitati e cercando di contrastare gli effetti negativi causati alle produzioni agricole dalla eccessiva proliferazione di questi selvatici.

«Nonostante gli sforzi effettuati da tali organi – si conclude dalla Provincia – rimane il fatto che il vero problema è la presenza degli ungulati all’interno delle aree protette. Nel maggio scorso la Regione Toscana ha fornito per la prima volta un nulla osta propedeutico alle operazioni di abbattimento nella riserva: le prescrizioni contenute autorizzano gli interventi a partire dal 10 agosto e fino a tutto il 2019».