La cucina nel trailer del Tesla  Destination Tour
La cucina nel trailer del Tesla Destination Tour

Volterra, 26 marzo 2018 - Il Tesla Destination Tour fa tappa nella campagna toscana, di preciso a Volterra, presso il Destination Charging, AgriHotel il Palagetto. Nel corso dell’energy talk si è parlato di riuso, economia circolare e di proposte per una mobilità dolce, di promozione del viaggio a bassa velocità integrando percorsi ciclabili, reti di cammini, greenways, ferrovie turistiche, linee ferroviarie locali, riutilizzando e qualificando il patrimonio esistente, tramite una visione integrata ai trasporti.

Daniele Invernizzi, presidente dell’ente privato eV-Now! attivo nella ricerca, sviluppo e promozione della mobilità elettrica e vicepresidente del Tesla Owners Italia si è soffermato sui contenuti del Tour: “il Tesla Destination Tour prosegue il suo viaggio all’insegna della tecnologia e del turismo a impatto zero tra strutture di eccellenza nel settore dell’ospitalità; oggi a Volterra diamo spazio alle idee di mobilità applicate a questo territorio a dimostrazione che il Tour si configura anche e soprattutto come momento di confronto, un incubatore di proposte per una mobilità interconnessa”.

Marco Baudino, AD di Future Power, racconta il coinvolgimento nel Tour al quale apporta il proprio contributo attivo di economia circolare: “Future Power, oltre a fornire le stoviglie Vipot realizzate in lolla di riso, con cui si serviranno i cibi durante il Tour, mostrerà il processo virtuoso con cui gli scarti della preparazione degli alimenti diventano risorse per la produzione di energia pulita e di fertilizzante organico stabilizzato, attraverso l’ausilio della Digestione Anaerobica in MINI strutture. Questo insieme, Vipot e Tecnologia Rigenerativa ad alta efficienza, rappresenta la nostra azione concreta al nuovo paradigma di Economia Circolare autonoma, sostenibile e a reale impatto zero collegata al Tour, restituendo energia a chi la usa per muoversi, come a noi del TDT”.
Infine Baudino si è soffermato sul progetto di mobilità dolce di FuturPower, relativo alla creazione di una pista ciclabile strutturata Volterra-Cecina attraverso la riqualificazione di una struttura ferroviaria già esistente.

Focus sulle batterie del Tour, fornite da Flash Battery – Kaitek: a bordo del Tesla Destination Tour sin dall’inizio con l’obiettivo di dimostrare la flessibilità di utilizzo e la versatilità delle batterie al litio. Matteo Marmai di Kaitek Flash Battery si è soffermato sulla batteria al litio a bordo dell’F-Trailer e che” consente una carica rapida e senza manutenzione che permetterà al Future Trailer di auto-alimentarsi grazia alla possibilità di doppia ricarica. Riceverà energia solare dai pannelli fotovoltaici durante lo show cooking e negli spostamenti, ma anche in emergenza tramite la presa “Tipo2” presente sulle colonnine di ricarica dei veicoli elettrici, installata dall’azienda partner Mennekes, inventore dello standard europeo di ricarica”. Il pacco batteria litio progettato da Flash Battery è totalmente custom da 10,2 kWh, climatizzato e con sistema 3G integrato che controlla in remoto i dati della batteria e li invia al portale TDT, mostrandoli agli chef tramite un LCD on board assieme ai consumi istantanei. L’energia del pacco batteria protagonista del TDT è costantemente monitorato dal sistema di monitoraggio remoto progettato da Flash Battery e i dati saranno disponibili nel portale dedicato http://www.tesladestinationtour.com/batteria/

In seguito il pubblico ha potuto vedere di persona una delle 48 micro bobine Tesla che alimentano l’innovativo piano ad induzione Gaggenau e successivamente i video della stessa azienda e di VS Veicoli Speciali, con cui si è parlato dei  sistemi installati a bordo del Future Trailer. Lo show cooking sul trailer è stato effettuato dalla resident chef dell’AgriHotel Il Palagetto Giulia Lazzari che ha proposto un risotto agli asparagi, rigorosamente km 0, consumando 1,25Kwh prodotti direttamente dai pannelli fotovoltaici Solbian.
A concludere il pranzo, un caffè espresso d’eccellenza grazie alla macchina Giotto del partner Rocket Espresso di Milano, macchina per caffè professionale che ha funzionato per tutta la mattina alimentata esclusivamente dall’energia solare.

 Il Tesla Destination Tour farà poi tappa a Roma durante il weekend della Formula E del 14 e 15 aprile.