Pisa, 11 settembre 2018 - Antonio Risaliti, già colonna portante della formazione gialloblu, sarà il nuovo allenatore della prima squadra del Cus Pisa Rugby. Risaliti, fino allo scorso anno sulla panchina dell’under14 e dei cinghiali bianchi, prende il posto di Edoardo Crecchi che nella passata stagione ha condotto i cussini nel campionato di serie C ottenendo buoni risultati. Le voci sull’avvicendamento in casa Cus giravano già prima dell’inizio dell’estate, rumors che davano proprio Risaliti come nuovo coach dei colossi.
Risaliti, allora è ufficiale: è lei l’allenatore del reparto maschile di rugby?
“Lo confermo. È un compito molto importante quello che mi è stato assegnato. Sono fiducioso per il prossimo campionato”.
Cosa cambierà al suo ingresso in panchina?
“Continueremo sulla stessa linea che ha contraddistinto il nostro lavoro fino ad adesso. Limando piccoli dettagli sulla stagione passata possiamo anche sognare una lotta al vertice, ben consci delle nostre lacune. Più in generale con il dirigente Valerio Parducci vogliamo creare un movimento rugbystico pisano e avvicinare le nuove generazioni a questo sport: senza un settore giovanile forte non possiamo andare avanti ed è lì che dobbiamo puntare”.
Lei alla prima squadra, e alla guida degli under e dei cinghiali chi andrà?
“Leonardo Crescimbeni alla under 14 e Stefano de Pascale insieme a Erik Mazzotta mi succederanno in panchina per i cinghiali bianchi. Io però resterò dietro le quinte”.
Sono in programma delle modifiche alla rosa a sua disposizione?
“Tutti riconfermati. Aspettiamo dei giocatori che lo scorso anno militavano in serie B nel Livorno, e speriamo ci permettano di fare meglio. Al momento quest’anno i numeri sono più alti: da una panchina di 22 elementi si passa a circa 30 giocatori. Stiamo cercando di lavorare per far diventare la formazione universitaria che milita nel campionato Uisp la seconda squadra per creare uno scambio tra le due formazioni. Inoltre abbiamo avuto inoltre un cambio di fascia: da Michele Ferri il ruolo di capitano passa a Matteo Pratali, un elemento che viene dalle giovanili e a lui vanno le mie congratulazioni e un augurio speciale per questa imminente stagione”.

Michele Bulzomì