Daniele Mannini
Daniele Mannini
Pisa, martedì 17 maggio 2018 - Anche Mannini (35 anni) al passo d'addio. Dopo Lisuzzo (38), se ne va un'altra colonna dell'ultima promozione in B del Pisa. L'ufficialità, probabilmente, sarà data nella giornata di oggi, ma il giocatore ha trovato l'accordo con la società per la rescissione consensuale del contratto e presto si separerà per la terza volta in carriera dal Pisa. La prima volta accadde nell'estate del 2004, dopo una stagione da protagonista in C1, per fare salto nel grande calcio con la cessione al Brescia, in serie A. La seconda nell'estate del 2014, dopo una parentesi di appena sei mesi, chiusa con la sconfitta nella semifinale play-off con il Frosinone. Questa è la terza e anche la più lunga e verosimilmente pure l'ultima, quanto meno da calciatore: Daniele Mannini se ne va dopo tre stagioni nelle quali ha collezionato 108 presenze e segnato 18 reti, centrato una promozione in B da capitano e protagonista assoluto (tre reti ai play-off, due dei quali nella finale con il Foggia), ma anche una retrocessione in cadetteria e successivamente un campionato inferiore alle aspettative anche perché costretto a giocare da terzino. Comincia a dare frutti, dunque, il programma societario, annunciato un mese fa dal presidente Corrado, di un cambiamento rispetto al recente passato, liberandosi di tutti i senatori delle ultime stagioni. Dopo, Lisuzzo e Mannini, all'appello adesso manca Eusepi (29): per il centravanti, legato al Pisa da un contratto fino al 2021, c'è già un accordo con il Vicenza, ma il giocatore finora non ha accettato il trasferimento.

In partenza, invece, c'è Giannone (29): anche il trequartista nelle prossime ore rescinderà il contratto con il club nerazzurro per accasarsi altrove. Il Catania è in pole position, ma nelle ultime ore si è fatto sotto anche il Catanzaro. Dovunque vada, è sicuro che la sua avventura in nerazzurro è ai titoli di coda.

Crescono, invece, le pretendenti per Ingrosso (29): oltreché da Salernitana e Ascoli, il difensore è richiesto anche da Brescia e dal Craiova, formazione di serie A rumena allenata da Devis Mangia. Ingrosso andrà in scadenza a giugno e nelle prossime ore la dirigenza nerazzurra dovrà decidere se trattenerlo prolungandogli e adeguando il contratto oppure lasciarlo partire.