La festa del Pisa a Cremona
La festa del Pisa a Cremona

Pisa, 5 agosto 2018 - Una incredibile sofferenza a Cremona, un passaggio del turno in Coppa Italia acciuffato con le unghie e con i denti: il Pisa prosegue la sua avventura nel torneo battendo la Cremonese dopo i calci di rigore. E sognando la grande sfida che ora l'aspetta al Tardini contro il Parma. Una serata con tanti ostacoli per il Pisa, che ai supplementari era riuscito a segnare il 3-2 facendosi poi raggiungere per il 3-3 che ha portato alla lotteria dei penalty.

E dire che per i nerazzurri la serata sembrava in discesa, avendo aperto proprio loro le marcature al 4' con Zammarini. Ma poi le cose si sono complicate. La Cremonese si è mostrata solida e ha reagito, andando in gol con Montalto al 16' su rigore e poi con Castrovilli al 24': due reti che sono due pugni nello stomaco, due gol a distanza di otto minuti l'uno dall'altro. Il Pisa torna sulla terra ma ha il merito di non disunirsi.

E' Masucci che al 67' acciuffa il 2-2. Con questo risultato si arriva al 90' e quindi allo spettro dei supplementari. La serata non è fresca, le squadre cominciano a sentire la stanchezza e ogni dettaglio o disattenzione può fare la differenza. Il Pisa sfrutta la situazione e passa con Cuppone alla fine del primo tempo supplementare.

I nerazzurri provano a gestire ma a pochissimo dalla fine dei supplementari la Cremonese segna il 3-3 con Castagnetti. Incredibile, è ancora una volta tutto da rifare. Arrivano i rigori. Boultam manda alto il penalty decisivo per la Cremonese. E' una liberazione, il Pisa passa il turno. Il finale è 7-5. 

IL TABELLINO

Cremonese-Pisa 7-5 (dcr)

CREMONESE: Radunovic, Claiton, Arini, Kresic, Castrovilli, Croce, Mogos, Migliore, Castagnetti, Carretta, Montalto. A disp.: Ravaglia, Volpe, Picchi, Brighenti, Marconi, Greco, Greco, Strefezza, Del Fabro, Renzetti, Boultam. All. Mandorlini

PISA: Campani, Birindelli, Zammarini, Cernigoi, Moscardelli, Di Quinzio, Lisi, Meroni, Izzillo, Gucher, De Vitis. A disp.: Gori, Cardelli, Bechini, Cuppone, Nacci, Balduini, Giani, Masucci. All. D'Angelo

Arbitro: Sig. Maggioni di Lecco (Formato - Schirru). 4° uomo: Serra