Pisa, 7 maggio 2018 - Cinque giorni di alta formazione dedicata ai temi della cosiddetta “integrity” nella Pubblica amministrazione, per analizzare tutte le misure di contrasto alla corruzione e all’illegalismo e per favorire una nuova disciplina di etica pubblica.

Dal 9 al 13 luglio la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa diventa il centro di una nuova idea di pubblica amministrazione grazie alla Summer School of Integrity, organizzata dall’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) in collaborazione con Anac (Autorità Nazionale Anti Corruzione) e Transparency International – Italia.

Il corso, rivolto ad avvocati, commercialisti, magistrati, dipendenti delle Pa e, più in generale, a ogni professionista nel settore della Pubblica amministrazione, mira a formare specifiche figure di esperti in materia di anticorruzione e, in particolare, nei rapporti economici con i privati (“Public procurement”). L’obiettivo è fornire in prima istanza gli strumenti giuridici per prevenire e combattere la diffusione della corruzione nei procedimenti amministrativi pubblici e per stabilire nuove regole di trasparenza. I temi principali affrontati durante la Summer School of Integrity sono l’analisi delle norme in materia di prevenzione e contrasto all’illegalismo all’interno della pubblica amministrazione, lo statuto penale del pubblico agente, la responsabilità amministrativa (D.lgs. n. 231/2001) degli enti nella prevenzione dei delitti in materia di corruzione, i rapporti tra comunicazione mediatica e percezione sociale dei comportamenti pubblici disfunzionali, i profili di etica pubblica.

Le iscrizioni sono aperte fino al 18 giugno. Il bando e i dettagli di partecipazione sono disponibili su https://www.santannapisa.it/it/formazione/summer-school-integrity